Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Cronaca Napoli

Napoli, accese le luminarie in via Duomo per la festa di San Gennaro

Pubblicato

in



Napoli. “Una promessa mantenuta. Per il secondo anno illuminiamo via Duomo, ma stavolta ci allarghiamo anche su Forcella e via San Biagio dei Librai. L’anno prossimo faremo ancora di piu’.

 

Via Duomo sta lentamente riprendendo la sua vita e sta cambiando volto. Dobbiamo fare in modo che diventi la strada del culto e della religione, con turisti che devono trovare ospitalita’ e occasioni di commercio. Ma aggiungo anche che entro martedi’ presenteremo la gara europea per “Illuminiamo Napoli” perche’ il territorio di Napoli ha bisogno di questo. Ha bisogno delle istituzioni per far vivere la citta’ in un modo diverso. Partiremo dalle 6 rotonde di Scampia, da strade di Barra, San Giovanni e Ponticelli. Insomma, partiremo dalle periferie per arrivare al centro della città”.

Con queste parole il presidente della Camera di Commercio di Napoli, Ciro Fiola, ha simbolicamente dato il via all’illuminazione di via Duomo per i festeggiamenti di San Gennaro. Iniziativa dell’ente camerale che per il secondo anno ha voluto dare una testimonianza fattiva con il supporto dell’azienda speciale SiImpresa. Con Fiola l’Arcivescovo di Napoli, il Cardinale ha simbolicamente premuto il pulsante dell’accensione.

 

“La luce indica sempre un cammino che dobbiamo percorrere e la luce porta anche serenita’ allegria e gioia – ha affermato l’Arcivescovo -. Questo gesto che ormai sta diventando tradizionale, attesa anche la generosita’ della Camera di Commercio di Napoli, diventa un segno di speranza per tutti. San Gennaro e’ vivo, con il suo sangue e con la luce che promana dal suo insegnamento e dal suo martirio. E i napoletani vedono in queste luci l’espressione della devozione popolare”.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, giovane ricercato cubano sorpreso dalla polizia

Pubblicato

in

Napoli, giovane ricercato cubano sorpreso dalla polizia.

 

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, hanno notato in corso Garibaldi una persona che, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi per eludere il controllo.

I poliziotti lo hanno bloccato e hanno accertato che l’uomo, Barbaro Carrera Carrodegua, 27enne cubano irregolare sul territorio nazionale e sottoposto alla misura dell’affidamento in prova, era destinatario di un’ordinanza di sostituzione della misura in atto con quella della custodia cautelare in carcere, emessa il 16 settembre dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Napoli, poiché lo scorso 6 agosto si è reso responsabile del furto di una collana d’oro ai danni di una donna.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, strada pubblica chiusa al traffico per Comunione: disabile bloccato in auto

Pubblicato

in

Strada pubblica chiusa al traffico per Comunione, disabile bloccato in auto. Borrelli (Europa Verde): “Si impongano regole, si vieti con rigore uso privatistico della città”.

 

Via del Lavinaio, zona piazza Mercato, alle 12,20 di questa mattina sarebbe stata arbitrariamente chiusa al traffico per i festeggiamenti di una Prima Comunione. Una Hummer piazzata al centro della strada in attesa della festeggiata avrebbe impedito il transito ai residenti. Circa una decina di vetture sarebbero state costrette a tornare indietro, tra queste un automobilista con gravi disabilità in conseguenza delle quali ha il parcheggio riservato sotto casa, ma impossibilitato a raggiungerlo.

“Sono stato costretto a fare il giro di tutta la piazza – ha riferito l’automobilista in difficoltà al consigliere di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli – inutili i ripetuti tentativi di chiamare le forze dell’ordine, nessuna ha risposto. Da quattro anni ho il parcheggio riservato – ha continuato – ma quando esco con la macchina devo mettere la transenna altrimenti lo trovo occupato. Qui è una giungla ognuno fa come gli pare”.

“Si impongano regole, si vieti con rigore l’uso privatistico della città. Inaccettabile che le iniziative dei singoli possano ritorcersi contro gli abitanti e condizionare lo svolgimento della realtà cittadina. Si metta un freno al libero arbitrio, senza regole c’è invivibilità e inciviltà, su questa strada si va verso l’ingovernabilità di una comunità. Non possiamo permetterlo”. ha detto il consigliere Borrelli.

Continua a leggere



Le Notizie più lette