Seguici sui Social

Area Vesuviana

I carabinieri setacciano il Vesuviano: in un deposito trovati 2mila capi di abbigliamento e 7mila mascherine. Era tutto contraffatto e destinato ai bambini

PUBBLICITA

Pubblicato

il

carabinieri vesuviano

Servizi di controllo del territorio disposti dai carabinieri del comando provinciale di Napoli nei territori di terzigno e boscoreale. I militari della compagnia di torre annunziata hanno setacciato le strade dei 2 comuni eseguendo perquisizioni su tutto il territorio.

A terzigno, denunciata per contraffazione una 70enne del posto. I carabinieri della sezione operativa della compagnia di torre annunziata hanno controllato un deposito in via zabatta intestato alla donna. Considerevole il bottino rinvenuto e sequestrato la notte prima della riapertura delle scuole: 2mila capi di abbigliamento contraffatti per bambini e quasi 7mila mascherine – non a norma e con marchi palesemente falsi – destinati ai più piccini.

A boscoreale i carabinieri della sezione radiomobile e della locale stazione – insieme ai vigili del fuoco – hanno rinvenuto e sequestrato 2 bilancini di precisione, del materiale per il confezionamento della droga, 11 proiettili ed un bossolo cal. 9×21 Luger e 600 grammi di marijuana. Di questi, 400 grammi erano già suddivisi in dosi e pronti alla vendita. Era tutto nascosto nelle aiuole pubbliche di via settetermini ed è stato utilizzato un escavatore tra le abitazioni presenti.
I servizi continueranno nei prossimi giorni



Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

Torre Annunziata, aveva in casa 221 flaconi di ‘droga dello stupro’: arrestato

Pubblicato

il

Torre Annunziata: Perquisizioni dei Carabinieri. Arrestato 43enne, in casa 221 flaconi di “droga da stupro”

I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata, supportati dai militari del Reggimento Campania e del Nucleo Cinofili di Sarno, hanno effettuato un servizio coordinato di controllo straordinario del territorio a largo raggio, incentrato sui comuni dell’area vesuviana sud-orientale di Trecase, Terzigno e Ottaviano.
Durante il servizio sono state effettuate diverse perquisizioni domiciliari.
A Trecase, i militari della Sezione Radiomobile hanno arrestato un 43enne, già noto alle forze dell’ordine sorpreso con 221 flaconi del farmaco “Alcover”, occultati in diverse stanze della propria abitazione, all’interno di buste di plastica. La pericolosa sostanza psicotropa, meglio conosciuta quale “droga da stupro” o anche “ecstasy liquida”, con potenti effetti inibitori a livello cerebrale, era conservata in fiale di diverso volume, progressivamente individuate e sequestrate anche grazie al supporto di “Willy”, il pastore tedesco del Nucleo Cinofili addestrato al rinvenimento anche delle droghe sintetiche.

LEGGI ANCHE  Variante inglese del Covid, caso sospetto a Bari per una 25enne rientrata da Londra

A Ottaviano, nel corso di diversi controlli stradali rinforzati, sono stati deferiti un cittadino extracomunitario 34enne, risultato irregolare sul territorio nazionale, ed un 37enne che non aveva inottemperato all’alt imposto dai militari, venendo inseguito e bloccato dopo un breve tratto di strada.

A Terzigno, i militari della locale Stazione hanno segnalato un 21enne, già noto alle forze dell’ordine, che, sebbene agli arresti domiciliari, deteneva 4 grammi di marijuana.
47 le persone controllate durante il servizio e 19 i veicoli verificati. 4 le contravvenzioni al codice della strada elevate.

Continua a leggere

Le Notizie più lette