Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Calciomercato: Florenzi al Psg, Godin verso Cagliari

Pubblicato

in



 Calciomercato: Florenzi al Psg, Godin verso Cagliari

Da FLORENZI a passando per SMALLING e GODIN con vista sulla Spagna dove il Barcellona blinda ANSU FATI e si prende DEPAY. E’ il reparto arretrato il vero protagonista del calcio mercato che vede in queste ore il laterale della Roma accasarsi a Parigi dopo aver passato il periodo del Coronavirus a Valencia: il club giallorosso ha raggiunto in queste ore un’intesa col club francese per la cessione in prestito, con diritto di riscatto, dell’esterno classe ’91, che da tempo non rientra nei piani tattici di Fonseca e che era gia’ reduce da una cessione temporanea in Spagna. Accostato a Fiorentina, Atalanta ed Everton nelle passate settimane, Florenzi ripartira’ da una nuova avventura in terra straniera, nel tentativo di non perdere la considerazione del ct della Nazionale, Roberto Mancini, in vista del prossimo Europeo. Previste nel fine settimana le visite mediche di rito prima della firma sul contratto. Diverso il discorso per Kalidou Koulibaly verso il Manchester City, la trattativa prosegue. Tra mille difficolta’ ma con un certo ottimismo, sebbene la fumata bianca sia ancora lontana. Il difensore senegalese e’ la prima scelta di Pep Guardiola, e’ considerato l’uomo giusto per far fare al reparto arretrato il salto di qualita’ necessario per vincere in Europa, per vederlo in Premier League bisogna pero’ attendere. L’affare non si chiudera’ in tempi brevi, il motivo e’ sempre lo stesso, Napoli e Manchester City non si parlano, non comunicano direttamente. I Citizens che l’hanno ancora per il mancato arrivo di Jorginho, promesso alla parte azzurra di Manchester e poi ceduto al Chelsea. Tornando alla Roma sembra fatta per il ritorno di Chris Smalling nella capitale: i giallorossi, con cui il calciatore e’ stato in prestito nella passata stagione (37 presenze, 3 reti e 2 assist stagionali), hanno trovato l’accordo con il Manchester United per un trasferimento a titolo definitivo che prevede il versamento di 9 milioni di euro piu’ 4 milioni di bonus agli inglesi. Clamorosa svolta nel futuro di Diego GODIN: il difensore uruguaiano puo’ lasciare l’Inter per trasferirsi al Cagliari. Nelle ultime settimane, il centrale classe ’86 era entrato nell’orbita del Rennes, a caccia di esperienza in vista della partecipazione alla prossima Champions League, ma ora e’ il club di Giulini ad aver preso la pole per un affare, che si puo’ chiudere a titolo definitivo. Contatti incorso, dopo un solo anno in nerazzurro, ai quali e’ legato con un contratto fino al 2022, per Godin l’ipotesi di cambiare aria e’ sempre piu’ concreta: l’addio all’Inter prende forma, Cagliari lo aspetta per una nuova avventura in Sardegna. Infine la Juve che punta ad un numero nove di razza da affiancare a Ronaldo: il progetto tecnico di Pirlo non puo’ che ruotare intorno al campione portoghese. I profili finora soltanto accarezzati dal ds bianconero Paratici sono ormai noti: da SUAREZ, a caccia del passaporto italiano che sbloccherebbe la trattativa, a DZEKO e MILIK, con cui la Juventus ha un accordo ma che rappresentano la seconda e la terza scelta, fino a Cavani e Morata. In cima alla lista di gradimento di Pirlo c’e’ il bosniaco della Roma, ma l’infortunio di Zaniolo frena pero’ l’affare.

 

 

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio

De Laurentiis positivo al coronavirus, la procura di Milano apre un fascicolo conoscitivo

Pubblicato

in

De Laurentiis positivo al coronavirus, la procura di Milano apre un fascicolo conoscitivo.

 

La Procura di Milano ha aperto un fascicolo “conoscitivo” a modello 45, cioe’ senza ipotesi di reato ne’ indagati, per la vicenda relativa al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che il 9 settembre aveva partecipato ad un’assemblea della Lega Calcio pur avendo sintomi riconducibili al Covid. Sulla vicenda era stato il Codacons a presentare un esposto chiedendo di indagare per epidemia colposa.

L’apertura del fascicolo – che rientra nelle indagini coordinate dal dipartimento tutela della Salute della Procura, guidata da Tiziana Siciliano – e’ un atto dovuto conseguente all’esposto, ma e’ prevedibile che nessuna ipotesi di reato possa configurarsi.

Secondo quanto appreso, infatti, De Laurentiis non aveva ancora avuto il risultato del tampone e dunque non sapeva con certezza di essere positivo, sebbene avesse qualche sintomo. Quando si e’ presentato a Milano in Lega Calcio, parlando anche con diversi giornalisti senza mascherina, non aveva un certificato di positivita’. In questo caso, il Testo Unico delle leggi sanitarie (all’articolo 260) prevede soltanto un illecito amministrativo, punibile con una multa (da 400 euro a 3mila euro). L’autoisolamento in caso di febbre superiore a 37,5 o manifestazioni della malattia non certificate e’ infatti considerato puramente fiduciario.

Diverso il caso di chi viola la prescrizione di stare a casa dopo aver avuto una diagnosi di positivita’: in questa circostanza e’ invece prevista l’ipotesi di inosservanza dei provvedimenti dell’autorita’ (art. 650): un reato (aggravato per l’eventuale conseguente epidemia) punibile da tre a 18 mesi e con un’ammenda da 500 a 5mila euro.

Continua a leggere



Calcio Napoli

Serie A, Juve – Napoli: su Deliveroo i dolci dedicati a Pirlo e Gattuso

Pubblicato

in

Serie A, Juve – Napoli: su Deliveroo i dolci dedicati a Pirlo e Gattuso
In occasione del big match tra bianconeri e azzurri di domenica sera, Deliveroo lancia a Torino e a Napoli due speciali dessert d’ispirazione fusion dedicati ai mister simbolo delle due squadre: “I Mochi del Maestro” e il “Dolce Ringhio”.
Si avvicina la partita tra bianconeri ed azzurri e tra il pubblico dei tifosi cresce l’attesa per il match. Un partita sentita sul campo e sul divano di casa, che supera anche i confini geografici nazionali visto il grande richiamo internazionale delle squadre e dei campioni che scenderanno sul terreno di gioco.

Per celebrare il big match della terza giornata del campionato di Serie A Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery presente in 12 Paesi nel mondo, in collaborazione con due ristoranti di Torino e Napoli presenti in piattaforma dalla forte ispirazione fusion – Poke House a Torino e Cariño Nikkei a Napoli – ha ideato due particolari dolci dedicati agli allenatori delle due squadre, protagonisti indiscussi della partita e simboli dei due club, dentro e fuori dal campo.

Due speciali dessert, disponibili in esclusiva sulla piattaforma di Deliveroo nelle giornate di sabato 3 e domenica 4 ottobre, perfetti per entrare nel clima pre-partita con la giusta carica di emozioni ed energia.

“I Mochi del Maestro”, una box da 4 mochi, piccoli gelati avvolti in morbida pasta di riso al gusto cocco e cioccolato dedicati al Mister bianconero, ordinabili da Poke House.

“Dolce Ringhio”, ispirata invece all’allenatore azzurro, disponibile da Cariño Nikkei, a base di frolla alle mandorle, pan di Spagna al basilico, crema alla vaniglia, gele’ di limone e basilico, mousse cioccolato bianco e lime, glassa azzurra con schizzi bianchi +N in cioccolato del Napoli.

A Napoli per l’occasione non hanno voluto trascurare nessuno e per i sostenitori della Juve, Cariño Nikkei mette a disposizione anche un dolce bianco e nero dedicato alla squadra torinese: un croccante alla nocciola, pan di spagna al cioccolato, bavarese alla nocciola, mousse al cioccolato, scagliette di cioccolato fondente e glassa bianca con striature nere.

Buona partita, buon dolce… e che vinca il migliore!

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette