Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Castellammare di Stabia

Carabiniere pestato dal branco: arrestati in 4, c’è anche un minorenne. Preso anche il ladro del borsello del militare

Pubblicato

in



Carabiniere pestato dal branco: arrestati in 4, c’è anche un minorenne. Preso anche il ladro del borsello del militare.

 

Nel pomeriggio, a Castellammare, I Carabinieri della locale Compagnia e del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno tratto in arresto 3 maggiorenni (di 27, 22 e 19 anni, di cui 2 pregiudicati) e un minorenne (di anni 17), ritenuti responsabili, la scorsa notte, di aver ferocemente aggredito un Appuntato dei Carabinieri, che, libero dal servizio e in compagnia della moglie e di alcuni parenti, era intervenuto per sedare e documentare una violenta lite tra un gruppo di giovani in seguito ad un incidente stradale, e per questo era stato prima investito con uno scooter e poi colpito con pugni, caschi e addirittura un tavolino in alluminio asportato da un dehor.

In particolare, grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza e alle ricostruzioni testimoniali, è stata individuata una parte del gruppo di aggressori, che, irritati dall’intervento del militare, lo hanno colpito sino a lasciarlo a terra privo di coscienza. Il militare, che non aveva esitato ad intervenire sebbene si trovasse con la famiglia, è stato portato presso l’ospedale di Castellammare ove è tuttora trattenuto per dei traumi commotivi, non in pericolo di vita.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Il sindaco di Castellammare: ‘Giorno triste, aggressione a carabiniere ci fa rabbia’

Castellammare, carabiniere interviene per sedare una rissa e viene pestato: è grave

Mentre le indagini proseguono per individuare ulteriori complici nell’aggressione, i Carabinieri hanno documentato, inoltre, il furto del borsello del militare, che, mentre lo stesso, riverso in strada, era in attesa delle cure, è stato sottratto da un 42enne pregiudicato, estraneo alle precedenti colluttazioni: riconosciuto e sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso degli effetti personali del militare e conseguentemente arrestato.

Nel video alle 00.40  si vede camminare il carabiniere con il telefono tra le mani mentre riprendere scooter in fuga, a bordo dei quali vi erano le due coppie di ragazzi che avevano litigato e poi rissato per un incidente tra i mezzi. L’appuntato cercava di riprendere volti e numeri di targhe.

In quell’istante, alle sue spalle, un terzo scooter lo investe, che porta tre persone in sella. I tre iniziano a picchiarlo con pugni e calci e poi piu’ volte con un casco alla testa. Il militare dell’Arma prova a difendersi, ma e’ tramortito dai colpi, anche perche’ altra gente arriva per malmenarlo.

Un uomo con la maglietta bianca, ripreso in volto dalle telecamere, spunta dal nulla, afferra un pesante sgabello in ferro e lo usa per colpirlo alla testa. Lui crolla a terra tramortito e perde i sensi. E ancora calci e pugni fino a quando il branco si accorge che quell’uomo non reagisce piu’. Solo allora decidono di andare via.

L’uomo che aveva lo sgabello tra le mani viene fatto allontanare in fretta da un altro ragazzo che allarga le braccia come a voler dire che ha esagerato. Alla 00.42 il carabiniere e’ privo di sensi, gli scooter con in sella giovani senza il casco sfrecciano via veloce. La registrazione si interrompe.

Continua a leggere
Pubblicità

Arte e Musei

Aperto al pubblico 23 anni dopo il Museo Archeologico di Stabiae

Pubblicato

in

Aperto al pubblico 23 anni dopo il Museo Archeologico di Stabiae.

Anche Castellammare ha finalmente il suo “luogo delle muse”… Dopo 23 anni di attesa, ai reperti viene finalmente restituita la dignità. Era dal 1997, infatti, che le porte dell’Antiquarium di via Marco Mario a Castellammare di Stabia avevano chiuso ai battenti. Si scrive una nuova pagina per Stabiae, per anni rimasta bianca perché nessuno si curava fino in fondo di cominciare a scrivere, fino a un anno fa circa, quando è stato firmato un accordo tra il Sindaco Gaetano Cimmino e il Direttore Generale dei Musei Massimo Osanna (allora già direttore del Parco Archeologico di Pompei).

I reperti dell’Antiquarium verranno man mano disposti nell’attuale ubicazione, Palazzo Reale di Quisisana e step dopo step verranno aperte sempre più sale (come dichiarato ieri da Osanna e Cimmino). Dunque, questo è solo l’inizio.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Castellammare, inaugurato il Museo Archeologico di Stabiae Libero D’Orsi

Museo Libero D’Orsi di Castellammare: sanata una frattura con la storia della città

Durante la giornata di venerd’, nel corso della quale c’è stata l’inaugurazione alla presenza del Sindaco Cimmino, del Direttore Generale dei Musei Osanna, del Direttore degli Scavi di Stabia Francesco Muscolino (nonché nuovo direttore del Museo Archeologico di Cagliari) e di altre personalità illustri, il Sindaco ha conferito la cittadinanza onoraria a Osanna, visivamente emozionato.

Il Museo è, dunque, ufficialmente aperto al pubblico da oggi.

Per quanto riguarda gli orari di apertura:
-estivi 9-19 (con ultimo ingresso alle 18);
-invernali 9-17 (con ultimo ingresso alle 16).

Per i biglietti, invece, bisognerà prenotare sulla piattaforma TicketOne e seguiranno i seguenti prezzi:
-intero €6,00 (+ €1,50 su prevendita online);
-ridotto €2,00 (+ €1,50 su prevendita online);
-gratuità come da normativa (si consiglia di informarsi sul sito ufficiale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo).

La chiusura settimanale sarà il martedì. Per ulteriori informazioni utili si consiglia di visitare il sito ufficiale del parco archeologico di Pompei.

Ivana Rita Afeltra

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette