‘Amare ciò che fai’, lo slogan di Annarita Patriarca per la sua campagna elettorale

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L’unico modo per fare un ottimo lavoro è amare ciò che fai”. Ha scelto la parola amore la candidata alle Elezioni Regionali della Campania, Annarita Patriarca.

 

L’ex sindaco di Gragnano è una delle punte di diamante dalla lista di Forza Italia a sostegno di Stefano Caldoro presidente. Figlia d’arte, avvocato e madre di due figli è stata anche vice sindaco e presidente del consiglio comunale di Gragnano nel corso degli anni. Una carriera politica iniziata da giovane e che ora arriva a un traguardo importante con la candidatura al consiglio regionale della Campania.

“Così inizia la mia campagna elettorale -spiega l’avvocato. inizia dall’amore, quello per la mia gente e per le persone che mi accompagneranno in questa nuova esperienza politica. ‘Amare quello che fai’, io amo la mia terra e, ancora una volta, scendo in campo per dar voce a tutti, a tutte quelle persone che credono ancora in una Campania migliore”.






LEGGI ANCHE

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE