Napoli e Provincia

Terzigno, scoperto laboratorio tessile abusivo gestito da cinesi con 9 lavoratori in nero



terzigno lavoratori in nero




I militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Napoli, nell’ambito del servizio mirato al controllo ambientale nel Comune di Terzigno,  effettuavano accesso ispettivo presso attività non censita, dove si  riscontrava la  totale assenza  di titoli autorizzativi .

L’area oggetto del controllo era adibita ad opifici, veniva  riscontrava la presenza di ben n. 4 corpi di fabbrica  tutti  di civile abitazione ma trasformati in laboratori  tessili. All’interno degli immobili i militari accertavano la presenza di  n. 9  lavoratori tutti di nazionalità cinese.

L’attività, totalmente a nero, veniva gestita da  n. 3 soggetti della Repubblica Popolare Cinese; all’interno  si accertavano  i resti dello  smaltimento illecito  dei  rifiuti proveniente dal settore tessile e l’  assenza delle norme sulla tutela dei  lavoratori.
Si procedeva ad effettuare il sequestro  penale delle attrezzature  presenti nei vari immobili  sul quale  erano stoccati anche  rifiuti (tessili ).
Dal controllo è quindi emerso un sistema parallelo di gestione delle attività svolto in spregio a tutte le normative in materia ambientale, sanitaria e fiscale.

Google News

Acerra: 32enne denunciato per detenzione abusiva di armi

Notizia precedente

Napoli, il quartiere Pianura in balia dell’inciviltà e dell’illegalità

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..