Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Caserta e Provincia

Pescopagano: rinvenute 111 piantine di marijuana . L’arrestato rubava anche energia elettrica

Pubblicato

in



La Polizia di Stato della Questura di Caserta, con il supporto dei Carabinieri della Compagnia casertana, ha tratto in arresto, nella flagranza del reato di coltivazione non autorizzata di sostanza stupefacente, detenzione della stessa ai fini di spaccio, nonché furto aggravato di energia elettrica, Karim Abdul, 38enne ghanese.

L’attività info-investigativa svolta sul territorio dalla Squadra Mobile casertana ha consentito di acquisire informazioni circa il fatto che in Mondragone, località , vi fosse una coltivazione illegale di marijuana allestita in una abitazione, chiusa con un cancello e relativo lucchetto. Predisposti diversi servizi di osservazione in loco, i poliziotti hanno individuato il 38enne, il quale, visto uscire dall’appartamento di fianco, si recava all’interno della casa attenzionata. Il predetto, alla vista dei poliziotti, ha cercato di allontanarsi dal luogo ma è stato bloccato ed identificato.

Successivamente è stata effettuata una perquisizione domiciliare presso entrambi gli immobili; all’interno dell’abitazione attenzionata sono state rinvenute 111 piantine di colore verde, dell’altezza approssimativa di 35 cm, appositamente irradiate da numerose lampade alogene, alimentate attraverso un allaccio abusivo alla pubblica illuminazione. Inoltre sono stati rinvenuti alcuni rami della medesima sostanza vegetale già essiccati e pronti per essere commercializzati. Le successive verifiche tecniche hanno permesso di accertare che tutta la sostanza rinvenuta era del tipo marijuana; in particolare per le 111 piante veniva stimato un peso lordo complessivo di oltre 1,8 kg, mentre per la sostanza essiccata di circa 210 grammi.

All’interno dell’abitazione ove dimorava il 38enne è stato altresì accertato il furto di energia elettrica in quanto lo stesso sottraeva la corrente dalla rete pubblica attraverso la manomissione del contatore ivi presente. Per tali fatti, dopo gli accertamenti di rito, Karim Abdul è stato dichiarato in arresto e, come disposto dal Pm di turno competente, associato presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere, in attesa del giudizio di convalida.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Marcianise e Orta di Atella nuove zone rosse in Campania

Pubblicato

in

lockdown

Marcianise e Orta di Atella nuove zone rosse in Campania.

Due nuove zone rosse in Campania. Dopo Arzano, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha firmato l’ordinanza 82/2020 che, con decorrenza immediata e fino al 4 novembre a Orta d’Atella e Marcianise, nel Casertano, ha disposto il divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutte le persone ivi residenti; il divieto di accesso nel territorio comunale; la sospensione delle attivita’ degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilita’; la sospensione delle attivita’ commerciali, ivi comprese le attivita’ di ristorazione (bar, ristoranti, pasticcerie, pub, e simili), salvo che in modalita’ di consegna a domicilio, fatta eccezione per soli i servizi alla persona ed attivita’ connesse all’approvvigionamento di beni e servizi di prima necessita’.

Nello specifico di stabilisce che “con decorrenza immediata e fino al 4 novembre 2020, salvo ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione della situazione epidemiologica, con riferimento al territorio del Comune di Orta d’Atella (CE) nonche’ al territorio urbano del Comune di Marcianise (CE), con esclusione della zona industriale, sono disposte le seguenti misure: a) divieto di allontanamento dal territorio comunale da parte di tutte le persone ivi residenti; b) divieto di accesso nel territorio comunale; c) sospensione delle attivita’ degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilita’; d) sospensione delle attivita’ commerciali, ivi comprese le attivita’ di ristorazione (bar, ristoranti, pasticcerie, pub, e simili), salvo che in modalita’ di consegna a domicilio, fatta eccezione per soli i servizi alla persona ed attivita’ connesse all’approvvigionamento di beni e servizi di prima necessita’ (

 

Continua a leggere

Le Notizie più lette