napoli poliziotto sparò pitbull


, sparò a Pitbull durante l’arresto del proprietario: a giudizio agente di polizia.

 

Un poliziotto e’ stato rinviato per questo a giudizio dal gip di . I fatti avvennero in citta’ un anno fa, il 12 luglio 2019, mentre la polizia prendeva un pregiudicato di 25 anni. In via Cesare Rosaroll, l’agente apri’ il fuoco sul cane, aizzato dal padrone per evitare l’arresto contro in suo collega, uccidendolo. Da un balcone vicino qualcuno riprese la scena al cellulare e il video fece il giro del web, provocando polemiche con gli animalisti e l’apertura di un fascicolo.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, il 20 corteo degli animalisti per protestare contro il poliziotto che ha ucciso il cane: Nuovo video contro l’agente

Napoli, le associazioni animaliste annunciano denunce contro il poliziotto che ha ucciso il cane. IL VIDEO

La notizia è stata resa nota da Roberto Massimo, segretario generale di del Sindacato U.S.I.P (U.I.L). La vicenda divenne virale attraverso un video pubblicato sui social. “I poliziotti che spararono ad un pitbull, uccidendolo, durante la notifica di un provvedimento al padrone del cane agli arresti domiciliari, salvarono la vita ad un operatore di polizia coinvolto, aggredito dal cane stesso – sottolinea il sindacalista – Fermo restando l’amore ed il rispetto che abbiamo per i nostri amici a 4 zampe, la necessita’ di uccidere l’animale fu motivata dall’esigenza del momento ed e’ condivisibile, poiche’ la tutela di un essere umano, di un cittadino o, come in questo caso, di un operatore di Polizia, si chiama legittima difesa. Il rinvio a giudizio del collega, per quel che ci riguarda, ha poco senso ed immaginiamo sia semplicemente un atto dovuto, sicuri che la Magistratura accertera’ la realta’ dei fatti”.

“Esprimo ferma condanna e aperto biasimo – evidenzia il sindacalista – nei confronti di tutti coloro che, con dichiarazioni pubbliche, vorrebbero far passare gli uomini e le donne in divisa come crudeli assassini, strumentalizzando l’accaduto. Se al posto del tutore dell’ordine ci fosse stato un nostro figlio, oggi li chiamerebbero eroi, paladini che con sprezzo del pericolo e senso del dovere tutelano i cittadini”. “Siamo stanchi di essere presi di mira ed utilizzati come strumento di pressione per scopi elettorali. La politica, la vera politica, si faccia sentire e stia accanto a questi paladini”, conclude il segretario generale di Napoli del Sindacato U.S.I.P (U.I.L).

 



Cronache Tv


Iscriviti alla Newsletter

* campi obbligatori

Altre Notizie

Scandalo mascherine, arrestati l’ex re degli stampatori e 2 imprenditori: indagato ex ministro

Ai domiciliari Andelko Aleksic, Domenico Romeo e Vittorio Farina ex socio di Bisignani e tra i finanziatori della fondazione Open...
Leggi tutto

Napoli: tensione tra Insigne e Gattuso a fine gara

Il capitano prende a calci i tabelloni e urla con il tecnico. Rino al momento del rigore aveva gettato a...
Leggi tutto

Abusi edilizia a Capri: in 14 a processo

Inchiesta su una serie di ristrutturazioni di immobili soggetti a condono e risultati sprovvisti dei certificati di svincolo idrogeologico
Leggi tutto

Il Governo verso il rinvio delle elezioni amministrative

Oltre alle regionali in Calabria previste per aprile. Ci sono anche le comunali in 1200 comuni tra cui le metropoli...
Leggi tutto

Svezia, accoltella otto persone: sospetto terrorista ferito dalla polizia

Il giovane è stato bloccato dalle forze dell'ordine a Vetlanda a sud del paese: non è chiaro il movente
Leggi tutto

Si cercano probabili complici dei 4 rapinatori di Giugliano bloccati in banca a Nola

In manette sono finiti Francesco Cesaro, Mario Gracco e Giuseppe Crescenzo Palma, accusati anche di sequestro di persona e FelicePalma
Leggi tutto

Napoli, le pagelle degli azzurri: Manolas torna nel peggiore dei modi

Insigne e Di Lorenzo tra i migliori degli azzurri. Da incubo Manolas male Maksimovic e Hysaj
Leggi tutto

Follia Napoli: prende un rigore al 94′ e fa pareggiare il Sassuolo

Manolas entra e nel recupero regala il rigore del pareggio al Sassuolo
Leggi tutto

Napoli, 27enne denunciato per ricettazione al Rione Cesare Battisti

Il 27enne napoletano con precedenti di polizia, è stato denunciato per ricettazione; inoltre, il motociclo è stato restituito al legittimo...
Leggi tutto

Elicottero precipitato, i ragazzi della Onlus ricordano Rosa

Sono passati 5 giorni dal giorno in cui velivolo è precipitato a Montemaggiore nel comune di Bellona.
Leggi tutto

Il presidente Draghi a Ursula von der Leyen: “Acceleriamo sui vaccini”

Il premier telefona alla presidente della Commissione europea: al centro delle richieste anche il Recovery fund
Leggi tutto

Gli uffici del Comune di Maddaloni resteranno chiusi per due giorni per sanificazione

E’ stata firmata l’ordinanza con la quale è stata disposta la sanificazione dell’ente dopo i casi di positività al Coronavirus...
Leggi tutto

Amante del boss uccisa, processo bis per Belforte e sua moglie

Fissato il processo in Appello per l'omicidio di Angela Gentile, la donna uccisa per aver avuto una relazione con il...
Leggi tutto

Uccise l’amante con una coltellata alla gola a Poggiomarino. Condannato a 25 anni l’assassino di Luana Rainone

Borrelli: “Questa è a la giustizia che vorremmo sempre, non come è avvenuto con Fortuna Bellisario. Rapida, decisa, dura e...
Leggi tutto

Napoli, tentano di truffare un anziano: due denunciati

napoletani di 19 e 20 anni con precedenti di polizia, sono stati denunciati per truffa ed il ciclomotore è stato...
Leggi tutto

Proiettili a salve a Matteo Renzi, la busta intercettata e consegnata alla Digos

L'episodio risale a metà febbraio: la scoperta grazie ai controlli sulla posta destinata ai politici
Leggi tutto

Somma Vesuviana, Il sindaco cambia due assessori in giunta

Il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore di Sarno, cambia due assessori della giunta
Leggi tutto

Verità e giustizia per la Moby Prince, Ercolano vota una mozione a 30 anni dalla tragedia

Ancora troppi dubbi sulla morte delle 140 vittime: il consiglio comunale vuole chiarezza
Leggi tutto

Il Bari impone la legge del più forte alla Juve Stabia

La Juve Stabia non riesce a sfatare il "tabù" Romeo Menti.
Leggi tutto

Morte di Maria Paola, il fratello a processo per omicidio volontario

Michele Antonio Gaglione è stato rinviato a giudizio dal gup di Nola per la morte della sorella Maria Paola
Leggi tutto


Ti potrebbe interessare..