Napoli, le associazioni animaliste annunciano denunce contro il poliziotto che ha ‘ucciso’ il cane. IL VIDEO

E’ destinata a suscitare polemiche e strascichi giudiziari la vicenda del pitbull ferito mortalmente da un poliziotto che stamane insieme con altri colleghi era andato a notificare un atto giudiziario a un detenuto agli arresti domiciliari in via Cesare Rossaroi. Dal video e dalle urla di una cittadina che ha filmato la scena e ha […]

google news

E’ destinata a suscitare polemiche e strascichi giudiziari la vicenda del pitbull ferito mortalmente da un poliziotto che stamane insieme con altri colleghi era andato a notificare un atto giudiziario a un detenuto agli arresti domiciliari in via Cesare Rossaroi. Dal video e dalle urla di una cittadina che ha filmato la scena e ha diffuso sui social si vede chiaramente che il poliziotto spara due volte all’indirizzo del cane che accompagna l’uomo e che si era allontanato dal suo padrone alla vista di tanti agenti. Stefania Caiafa Presidente del Meta Milano, Movimento etico tutela animali ha annunciato che presenterà denuncia contro l’agente di polizia. “Nel video di una testimone-spiega la presidente- si vede il poliziotto avvicinarsi al cane e sparargli. Perché? Quella povera bestia poteva essere salvata. Come mai se seguono un delinquente sanno che ha un cane non si sono presentati con Asl veterinaria?”. Sulla vicenda è intervenuto al il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli da sempre molto vicino al mondo degli animali e che si batte contro i maltrattamenti: “Siamo profondamente addolorati dinanzi al video che mostra un cane colpito da alcuni spari di un poliziotto in via Rosaroll. L’animale, un pit bull, aveva aggredito dei poliziotti che si erano presentato a casa di un detenuto ai domicilari per una notifica. Il cane è stato poi trasportato dagli agenti all’ospedale veterinario. Abbiamo inviato una nota alla Questura per chiedere delucidazioni sul comportamento del poliziotto che ha aperto il fuoco, occorre specificare se la scelta di sparare è stata dettata dall’emergenza o da una condizione di paura. Sarebbe grave se l’agente avesse colpito l’animale senza una reale condizione di pericolo imminente”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “La custodia di cani di tale razze – prosegue Borrelli – è assolutamente vietata ai soggetti che si trovano in regime detentivo. Non sappiamo se il soggetto abbia o meno aizzato il cane contro i poliziotti ma di sicuro lo ha fatto nei confronti dell’equipaggio del 118 che, secondo quanto riferito dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate, era giunto sul posto per soccorrerlo a causa dell’agitazione psicomotoria determinata dall’arrivo delle forze dell’ordine. L’unica sicurezza, al momento, è che questa brutta storia ha fatto come vittima un animale innocente”. Due poliziotti sono rimasti feriti (uno da un morso del cane e l’altro da un pugno scagliato dal pregiudicato). Al 25enne viene anche contestato il possesso del pitbull, proibito a chi è in regime detentivo.

Per vedere il video clicca qui

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Covid in Campania, in lieve risalita i contagi

Sono 2381 i positivi del giorno al Covid in Campania su 15214 test effettuati per un indice di contagio pari al 15,65%, in aumento...

Scuole chiuse a Napoli domani causa maltempo

Scuole chiuse a Napoli domani: niente lezioni anche in quelle che non sono seggio elettorale: la decisione del sindaco Manfredi dopo che anche Caserta aveva adottato il provvedimento

Covid in Campania, 1444 positivi ma nessun decesso

Covid in Campania, stabili i ricoveri in terapia intensiva, calano quelli dell'area medica

Maltempo, scuole chiuse a Caserta domani

La decisione del sindaco di Caserta a causa del maltempo che ha colpito tutta la Campania

IN PRIMO PIANO

Pubblicita