Italia

Furti di marmitte, boom in tutta Europa: il fenomeno è legato all’esplosione del valore di mercato del palladio



quarto furti marmitte




Furti di marmitte, boom in tutta Europa. Borrelli e Simioli: ”Il fenomeno è legato all’esplosione del valore di mercato del palladio.

 

Sul territorio campano è dovuto anche all’alto tasso di disoccupazione e alla crisi economica. Controlli delle strade, pene severe e piano di sviluppo economico per fermare la piccola criminalità”. E’ costantemente e preoccupantemente in crescita il fenomeno dei furti delle marmitte delle autovetture, non solo sul territorio campano ma in tutta Europa.

Per quanto riguarda il territorio campano è diverso tempo che i cittadini inviano numerose segnalazioni al Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che testimoniano l’evolversi di questo fenomeno che colpisce i proprietari di automobili.

L’ultima segnalazione giunge da Piazza Canneto, dove diverse Smart sono state private delle marmitte.

“Il motivo dell’esplosione di questo fenomeno criminale è legato al fatto che le marmitte catalitiche sono composte da diversi metalli preziosi, tra questi vi è il palladio il cui valore di mercato negli ultimi mesi ha avuto un vero e proprio boom. Sul nostro territorio, inoltre, questa crescita di furti è legata all’alto tasso di disoccupazione e alla già fragile economia messa a dura prova dall’emergenza sanitaria e dal lockdown.

Quindi per fermare questo fenomeno, ed in generale la crescita della piccola criminalità, serve un piano regionale di sviluppo economico, controlli serrati da parte delle forze dell’ordine su tutto il territorio, pene severe per i ladri e controlli sul mercato del palladio. I cittadini e gli automobilisti hanno subito sin troppi danni, è gente che fa sacrifici e va a lavorare, deve essere tutelata.”- hanno commentato il Consigliere Borrelli ed il conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Google News

Napoli, positive al coronavirus una donna incinta e 2 parenti nel campo rom di Scampia

Notizia precedente

Napoli, ‘Pizza in corsia’ torna all’ospedale Pausillipon

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..