È riuscito ad avere i dati della vittima, una donna residente in provincia di Avellino, poi ha stipulato a suo nome un contratto per la fornitura di energia elettrica mai richiesto, con tanto di firma falsa. Per questo motivo i carabinieri della stazione di Lauro hanno denunciato per truffa un broker 30enne della provincia di Caserta.

A far scattare le indagini sarebbe stata una comunicazione da parte della società fornitrice di energia elettrica subentrata a quella che la donna aveva da sempre avuto. Non avendo memoria di aver stipulato alcun nuovo contratto la vittima si è rivolta ai carabinieri.

ADS

Gli investigatori, dopo aver escluso che potesse trattarsi di un errore, hanno scoperto la truffa. Il procacciatore d’affari, con raggiri ed inganni, riuscendo ad entrare in possesso di dati e copie di documenti d’identità della vittima, aveva stipulato senza il suo consenso un contratto di voltura con firma falsa, al fine di ricevere il relativo compenso di intermediario.

All’esito dell’attività d’indagine, i Carabinieri sono riusciti ad identificare il presunto responsabile che è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino. Sono tuttora in corso accertamenti da parte dei Carabinieri finalizzati sia a risalire all’identità di possibili complici sia ad appurare la responsabilità del soggetto in eventuali ulteriori analoghi fatti.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Elezioni, concluse le audizioni sul decreto di rinvio. La relatrice Bilotti: ‘Il diritto di voto non è una scommessa’

Notizia precedente

Riapertura di uffici e aziende: misure di sicurezza e Bonus Sanificazione

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..