Si chiamava Pasquale Apicella il poliziotto morto a Napoli per fermare i rapinatori

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Era un agente scelto della polizia di Stato, Pasquale Apicella, 37 anni, è morto stanotte in uno scontro frontale con l’auto dei banditi che avevano cercato di rubare una cassa bancomat nel quartiere di Secondigliano. I banditi hanno imboccato contromano salita Capodichino scontrandosi contro l’auto di servizio sulla quale viaggiavano Pasquale Apicella e il suo collega rimasto ferito. L’auto della polizia è stata completamente distrutta: accartocciato il cofano e frantumato il parabrezza. Apicella è stato trasportato in ospedale da un’ambulanza giunta in calata Capodichino, ma è stato inutile. Danneggiata anche l’auto dei rapinatori, che avevano tentato di rubare la filiale della Credit Agricole di via Abate Minichini alle spalle di piazza Carlo III, che procedeva contromano. Violentissimo l’impatto in una strada completamente deserta. I due malviventi, anch’essi feriti, sono stati bloccati.

PUBBLICITA


Torna alla Home
googlenews
facebook


DALLA HOME


CRONACA NAPOLI

PUBBLICITA

TI POTREBBE INTERESSARE