Protesta dei familiari davanti al carcere di Poggioreale, Di Giacomo (Spp): “Per le sommosse sono pronti 500 uomini”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Una quindicina di donne hanno manifestato fuori al carcere di Poggioreale oggi, per chiedere clemenza per i detenuti. Le forze dell’ordine hanno bloccato la strada in entrambi i sensi di marcia per evitare disordini, la protesta si è svolta in modo pacifico. “In caso di sommosse, dentro e fuori le mura del carcere sono pronti 500 uomini per riportare ordine e sicurezza”. A dirlo il segretario generale del sindacato di polizia penitenzaria Aldo Di Giacomo: “Sono circa una quindicina le donne che protestano davanti la casa circondariale di Poggioreale per chiedere clemenza per i detenuti all’interno del più grande carcere d’Europa. Come ampiamente detto ci aspettavamo azioni di forza da parte dei familiari dei detenuti. La manifestazione di oggi non desta particolare preoccupazione vista la scarsa partecipazione e visto il clima sereno, almeno per il momento, all’interno del carcere. Questo è sicuramente l’ennesimo campanello d’allarme”. Continua Di Giacomo: “Bisogna tenere alta l’attenzione sperando che la situazione non peggiori. Allo stato attuale non risultano iniziative intraprese dall’amministrazione penitenziaria per evitare nuove e più gravi sommosse.”


Torna alla Home


Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

“Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

Scampia, droga nascosta nel tubo: arrestato 19enne

Nel pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio a Scampia, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno osservato due uomini vicino ai porticati di un edificio in via Annamaria Ortese. I due hanno estratto qualcosa da un tubo cementato nell’asfalto e l'hanno scambiata con una...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE