Manca l’acqua alla Reggia di Caserta, anche il bar costretto chiudere

Manca l’acqua in buona parte della Reggia di Caserta. Una notizia che, col diffondersi del coronavirus, non è certo positiva considerando che la prima raccomandazione che arriva dal Ministero della Salute è quella di lavarsi continuamente le mani.
Nonostante ciò, comunque, il palazzo vanvitelliano questa mattina ha aperto lo stesso le porte ai turisti. In realtà, la direzione, che già mercoledì sera aveva avvisato i dipendenti dei lavori che sarebbero dovuti essere fatti, aveva immaginato che gli stessi sarebbero terminati nella prima mattinata, forse anche prima dell’apertura dei cancelli.
Ma così non è stato. Tant’è che lo stesso bar ha dovuto abbassare le serrande, non essendo possibile lavorare senz’acqua. Ai dipendenti è stato chiesto di utilizzare i servizi igienici negli appartamenti, ma è chiaro che in questo modo in pochi avranno potuto lavarsi le mani “più volte” come richiesto dal ministero.

LEGGI ANCHE  Napoli, scoperta la truffa dei falsi cittadini del Bangladesh minorenni

Gustavo Gentile