PUBBLICITA'

Cronaca di NapoliPrimo PianoQuartieri di Napoli

Tony Colombo in tv racconta di 3 milioni di euro di debito contratti con ‘brutta gente’ ma nega i rapporti con la camorra


PUBBLICITA'

Durante la puntata di ”Rivelo”, andata in onda su Real Time la sera del 20 febbraio, il neomelodico Tony Colombo, intervistato da Lorella Boccia, ha raccontato che quando decise di trasferirsi a Napoli per tentare la scalata nel mondo della musica neomelodica contrasse un debito di 3 milioni di euro con, quella che lui stesso definisce, “brutta gente, senza parlare esplicitamente di camorra. Nel corso dell’intervista ha ribadito che i suoi rapporti con la malavita si sono sempre limitati alle sue esibizioni musicali.
“Colombo dice di non aver legami con la malavita eppure allo stesso tempo ammette di aver avuto da essa un prestito di 3 milioni di euro immaginiamo tutto al nero. Qualcosa non quadra” – commenta il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – “Colombo non può assolutamente affermare di essere estraneo agli ambienti camorristici, infatti ha sposato una donna vedova di un boss e figlia di un reggente di un altro clan. Parla di prestiti con brutta gente per 3 milioni di euro che lo avrebbero obbligato ad esibirsi per anni secondo i tipici sistemi dei clan. Più si va avanti e più vengono fuori fatti che invischiano questo personaggio negli affari della camorra ed è lui stesso che li rende noti affermando tra l’altro di non essere assolutamente pentito della strada che ha seguito.”



PUBBLICITA'

Tony Colombo in tv racconta di 3 milioni di euro di debito contratti con ‘brutta gente’ ma nega i rapporti con la camorra

Share

Send this to a friend