I VERBALI

Camorra, il pentito Gennaro Carra: “Tina Rispoli pratica l’usura, anche Tony Colombo aveva debiti con lei”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sono pesantissime le accuse nei confronti del cantante neomelodico Tony Colombo e della moglie Tina Rispoli arrestati ieri nell’ambito del blitz anticamorra che ha sgominato la nuova holding del clan Di Lauro e che ha portato in carcere il boss Vincenzo Di Lauro e complessivamente 18 persone mentre altre dieci sono finite ai domiciliari.

In un verbale del 26 novembre 2019 l’ex ras pentito del Rione Triano, Gennaro Carra, genero del boss di camorra di Fuorigrotta, Salvatore Cutolo detto “Borotalco” ha spiegato agli investigatori che Tina Rispoli e la sorella praticano l’usura.

“Sia Maria che Tina Rispoli praticano l’usura. Lo so perché venni a conoscenza di una vicenda che riguardava un mio amico, …omissis… che gestisce un pontile per le barche a Mergellina. L’Amato si fece prestare euro 50.000 da Tina e Maria Rispoli perché doveva organizzare il matrimonio della figlia. A fronte del prestito doveva restituire euro 70.000 nell’anno. Ma la cosa si prolungo’.

Venni a conoscenza del suo debito, perché vennero da me, nel 2015, Tony Colombo e Tina Rispoli e mi spiegarono la situazione, sapendo che …omissis… era un mio amico e Tina Rispoli mi disse che doveva avere ancora 20.000 euro. Volendo sentire anche l’altra campana, convocai l’Amato e questi mi fece vedere delle “carte” ossia dei conteggi e mi dimostro’ che aveva restituito in 3 anni euro 60.000, precisando che quindi doveva ancora 10.000 euro.

In definitiva i conteggi non si trovavano per 10.000 euro che la Rispoli pretendeva come interessi ulteriori. Dopo aver parlato con …omissis, incontrai Tina e Maria Rispoli presso il pub …. a Napoli al Corso V. Emanuele. Ero con …omissis… . Quando spiegai quello che mi aveva detto …omissis… , Maria e Tina Rispoli si alterarono e dissero che a quel punto volevano euro 70.000.

lo osservai loro che in questo modo mancavano di rispetto a me. Chiamai…omissis… e gli chiesi di parlare con la moglie di Gennaro Marino detto Mekkei, con cui aveva rapporti. …omissis… parlo’ con la donna, ma ella si tiro’ fuori dalla cosa perché disse che Maria e Tina Rispoli non appartenevano piu’ alla famiglia Marino e che non era quindi una situazione “loro.

Appreso questo, chiamai Tony Colombo per risolvere la situazione. Tina Rispoli mi invio’ un messaggio dicendo che si aspettava che prendessi le sue parti e che non voleva piu’ niente. Le risposi via messaggio che neanche questo andava bene per cui avrebbe avuto i restanti 10000 euro da…omissis… . lui porto’ i 10.000 euro su mia indicazione presso lo studio di registrazione di Tony Colombo ad Agnano. Credo li diede a Tina Rispoli, che stava sempre li’, anche se non fui presente. Cosi’ si chiuse la storia”.

Poi il magistrato della Dda chiede a Carra se il matrimonio del cantante neomelodico Tony Colombo con Tina Rispoli è stata l’occasione per sancire un’alleanza camorristica tra diverse organizzazioni criminali.
“Non mi risulta che tale matrimonio sia stata l’occasione per stringere alleanze criminali. E’ stato presente Salvatore Di Lauro, all’esterno della sala della festa, solo per poco tempo, perché c’erano molte telecamere e non voleva essere ripreso.

Salvatore Di Lauro ha una relazione sentimentale con Maria Rispoli, sorella della sposa. Non c’erano altri esponenti di clan.  Ero tra gli invitati perché conosco Tony Colombo dal 2006. Lo conobbi in occasione della comunione del figlio di …omissis… . Notai che era un bravo cantante.

Divenimmo amici e gli prestai 50.000 euro per incidere il suo disco “Guerra Aperta”, uscito molto dopo. Questi soldi me li ha restituiti. Eravamo talmente amici che addirittura aveva una scheda telefonica intestata a me dedicata alle nostre telefonate . Sapeva benissimo chi ero.

Il mio rapporto don Tony Colombo era di amicizia e di frequentazione quotidiana. Lui aveva un debito con Tina Rispoli di cinquecentomila euro maturato nel 2012 dopo la morte di Gaetano Marino che è avvenuta nella agosto di quell’anno So del debito perche lui me ne parlò ed io gli presentai Cerrone Mario per aiutarlo ad estinguerlo, poi ha sposato Rispoli Tina e non so se ha risolto la sua situazione.

Mi ha detto per la prima volta che aveva un debito nel 2014, prima mi chiedeva spesso soldi ed era sempre in affanno per coprire gli assegni, sono arrivato a prestargli sino a50 mila euro, appunto nel 2014 gli chiesi come mai stesse sempre in difficoltà pur lavorando tanto, e lui scoppiò quasi piangere e mi disse che aveva accumulato tanti debiti per la passione del gioco, che condivide con Tina Rispoli, e a causa degli investimenti non andati bene in gelaterie aperte a Palermo. il debito ammontava a 500 mila euro direttamente nei confronti di Tina Rispoli. lo allora gli proposi di parlare con Cerrone Mario che era socio di Imperiale ed aveva grande disponibilità di denaro liquido.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Padovano: “Conte al Napoli? De Laurentiis è intelligente, sa cosa serve per ripartire…”

Michele Padovano, ex dirigente sportivo e amico di Antonio Conte, ha alimentato le speculazioni riguardo al futuro allenatore del Napoli durante una recente intervista a Radio Punto Nuovo. Secondo Padovano, il club partenopeo potrebbe già avere un nome in mente per la panchina, con gli accordi pronti ad essere...

Padovano: “Conte al Napoli? De Laurentiis è intelligente, sa cosa serve per ripartire…”

Michele Padovano, ex dirigente sportivo e amico di Antonio Conte, ha alimentato le speculazioni riguardo al futuro allenatore del Napoli durante una recente intervista a Radio Punto Nuovo. Secondo Padovano, il club partenopeo potrebbe già avere un nome in mente per la panchina, con gli accordi pronti ad essere...

CRONACA NAPOLI