12.8 C
Napoli
giovedì, Aprile 2, 2020

L’allarme di Aci Napoli. ‘Fermiamo la truffa delle auto con targhe estere che circolano in città’

L’ASL comunica 3 sanniti contagiati in più: ora sono 78. I morti salgono a 7

L’ASL di Benevento ha inviato oggi 2 aprile 2020 il quotidiano bollettino delle ore 12 che rende nota la situazione dei contagiati da coronavirus,...

L’Automobile Club Napoli ha inviato ai parlamentari campani una lettera aperta con una proposta di legge finalizzata a superare le criticità relative alla circolazione dei veicoli con targa straniera in Italia. “Allo stato – spiega il presidente Antonio Coppola – nel nostro Paese e’ in vigore il divieto assoluto, per i residenti in Italia, di circolare con veicoli stranieri, ad eccezione di quelli presi a noleggio presso società operanti all’estero. Una deroga che pone seri problemi relativamente ai rischi fraudolenti connessi a questo fenomeno. Infatti, i contratti di noleggio, a basso costo, stipulati presso società, prevalentemente dei Paesi dell’Est, molte volte, nascondono una prassi truffaldina”. “Si tratta, cioè – aggiunge il presidente dell’Aci di Napoli – di veicoli di proprietà di residenti in Italia venduti fittiziamente a queste aziende che li reimmatricolano nel loro Paese per noleggiarli, successivamente, agli ‘ex’ intestatari, garantendone comunque il possesso”. “In questo modo, il locatario può circolare illimitatamente in Italia beneficiando di vantaggi economici non spettanti – rileva Coppola – Per esempio, non deve pagare il bollo auto, ne’ le imposte gravanti sui veicoli di lusso, né includere questo bene nella dichiarazione dei redditi. Inoltre, può più facilmente eludere l’obbligo assicurativo, poiché, per convenzioni internazionali, le forze dell’ordine non possono controllare la sussistenza della copertura RC Auto sui veicoli stranieri, e persino omettere di pagare le ‘multe’. E ciò a causa del complesso iter di individuazione del responsabile di una infrazione commessa con un veicolo estero e della relativa notifica del verbale di accertamento”. Senza considerare, evidenzia Coppola, “che su tali veicoli non è possibile applicare eventuali fermi amministrativi, né si può effettuare la revisione in Italia, con evidenti rischi per la sicurezza stradale”. La proposta dell’Automobile Club Napoli, elaborata dalla Commissione giuridica dell’Ente, si articola sinteticamente in tre punti: 1) limitare ad un anno la deroga per circolare in Italia con veicoli esteri in leasing o a noleggio condotti da residenti nel nostro Paese; 2) migliorare il sistema dei controlli attraverso l’implementazione del sistema di indagine (SDI) previsto della legge 121/1981; 3) introdurre l’obbligo, per i residenti all’estero, di comunicare, a mezzo pec o raccomandata postale, alla Motorizzazione Civile il giorno del loro ingresso in auto nel territorio italiano. Ciò per dare concreta attuazione alla norma del Codice della Strada (articolo 132) che vieta ai veicoli stranieri, condotti da residenti all’estero, di circolare in Italia per un periodo superiore ad un anno dal loro ingresso nel nostro territorio”.

Pubblicità

ALTRE NOTIZIE

L’ASL comunica 3 sanniti contagiati in più: ora...

L’ASL di Benevento ha inviato oggi 2 aprile 2020 il quotidiano bollettino delle ore 12 che rende nota la situazione dei contagiati da coronavirus,...

Coronavirus, Figc: Museo del Calcio di Coverciano diventa...

In attesa di poter accogliere nuovamente i visitatori quando sarà finita l’emergenza Coronavirus, la Figc ha deciso di aprire virtualmente al pubblico le porte...