11 C
Napoli
mercoledì, Aprile 1, 2020

Treofan, i lavoratori: ‘La lotta continua nonostante la procura di licenziamento’

Pubblicità

Battipaglia. “Non siamo stati licenziati e la Treofan Battipaglia non è chiusa!”. Chiedono un aiuto a diffondere notizie corrette i 58 lavoratori dello stabilimento per il quale da venerdì è ufficiale l’avvio della procedura di licenziamento collettivo. L’informazione, in alcuni casi, è stata distorta e, alla rabbia per la scelta della nuova proprietà, si aggiunge, per i lavoratori e le organizzazioni sindacali, un ulteriore motivo contro il quale combattere.

“Siamo tutt’ora in cassa integrazione e con un processo di reindustrializzazione in corso”, gridano oggi i dipendenti dell’industria determinati a continuare nella lotta, nonostante nella procedura di avviamento del licenziamento, l’amministratore Anurodh Garg abbia indicato tutti i motivi per i quali la nuova proprietà giustifica l’eccedenza dei lavoratori. Ora per tentare di aprire uno spiraglio, che sia anche la possibilità di concedere un’ulteriore proroga alla cassintegrazione per avere tempo utile a trovare un possibile investitore, è la convocazione a Roma presso il tavolo del Mise ma manca ancora una data“.

Gustavo Gentile

Pubblicità
Pubblicità

ALTRE NOTIZIE

Conte: ‘Proroga fino al 13 aprile, non siamo...

"Non siamo nella condizione di poter allentare" le misure. Cosi' il premier Giuseppe Conte. "Non possiamo ancora abbracciare una prospettiva diversa. Per questo motivo...

La quarantena con la cultura: la Suor Orsola...

Arte, cinema, letteratura e teatro. Ma anche l’attualità dei cambiamenti dell’economia e del diritto al tempo dell’emergenza coronavirus. C’è tutto l’universo culturale dei tanti...