La Salernitana di mister Ventura fa festa alla grande e regala al mister, con qualche giorno di ritorno, una sorta di dono super da compleanno. Espugna l’Adriatico di Pescara tornando a vincere in trasferta dopo quasi quattro mesi (ultimo successo 29 settembre scorso, 3-2 a Livorno). Nel primo tempo i granata giocano meglio e vanno vicini al gol con Maistro e Lombardi. A pochi minuti dall’intervallo prima fiammata del Pescara con Galano, ma Micai respinge il tentativo dell’ex Foggia. Si va al riposo sullo 0-0 con i campani che possono recriminare per non aver sfruttato un evidente predominio. Nella ripresa parte forte la squadra di Ventura che colpisce due volte con Djuric. Al 5′ un calcio di punizione dal limite di Dziczek deviato involontariamente da Gondo diventa un assist per il gigante bosniaco che porta in vantaggio la Salernitana. Quattro minuti piu’ tardi Lombardi impegna Fiorillo, Palmiero sbaglia il rinvio e di nuovo Djuric trafigge l’estremo difensore biancazzurro. Incassati i due schiaffi, il Pescara reagisce in modo veemente e accorcia le distanze con Maniero (63′), abile a sfruttare un perfetto assist di Bocic.

    Treofan, i lavoratori: ‘La lotta continua nonostante la procura di licenziamento’

    Notizia Precedente

    Camera e Sviluppo Campania presso il Salone Camerale martedì per informare le imprese Artigiane e del Commercio sulle nuove agevolazioni 2020

    Prossima Notizia

    Ti potrebbe interessare..

    Altro Serie B