Ordinata la ‘bonifica’ del cimitero di auto in via Scarano. Un’area di oltre 13mila mq, immensa in un territorio di campagne. Con migliaia e migliaia di automobili abbandonate, per quello che è stato per anno un deposito giudiziario e che ora è diventato, appunto, un cimitero di veicoli in disuso, alcuni completamente incendiati o arruginiti. Il sindaco Luca Branco ha deciso di intervenire, dopo decine di segnalazioni degli anni scorsi, ed ha firmato l’ordinanza che prevede la pulizia dell’area e la rimozione di tutti i veicoli depositati.

L’area è stata già sequestrata con un decreto del gip ben 8 anni fa, il 5 marzo 2012 e dissequestrata alcuni giorni fa, il 17 dicembre 2019, dai militari della stazione dei carabinieri di Capua, su ordine del Giudice Monocratico Marzia Pellegrino. Quindi è subito scattato il blitz della Municipale che ha portato all’attenzione del sindaco centinaia di foto che rappresentano al meglio lo stato dei luoghi attuale. Ai fratelli che gestiscono la struttura, entrambi residenti a Capua, è stato ordinato di provvedere ai lavori in un termine perentorio di 20 giorni. Qualora ci dovesse essere inottemperanza il Comune provvederà a proprie spese ai lavori, con i costi che però saranno poi successivamente addebitati ai fratelli.

Superenalotto, nessun 6 ne 5+. Il Jackpot sale a 66,1 milioni di euro. LE QUOTE

Notizia Precedente

Omicidio Bocchetti, qualcuno ha ‘avvisato’ i killer: ipotesi epurazione interna

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..