A tre giorni dall’incidente ferroviario a Piscinola, l’Anm, Azienda napoletana mobilità, ha verificato la sostenibilità della tratta con 7 treni con una frequenza in ogni stazione di circa 12 minuti di media. Sara’ dunque possibile ripristinare il servizio da Colli Aminei fino a Garibaldi, a partire da domani. Contemporaneamente l’Azienda sta lavorando per rimettere in circolazione altri due convogli, riportando la situazione dei treni alla quantità circolante precedente. Il trasporto su gomma fra Piscinola, Chiaiano, Frullone, Colli Aminei e viceversa (le tratte al momento non servite dalla metropolitana) sarà gratuito per i passeggeri. Oggi Anm ha diramato, infatti, una circolare interna che da domani ufficializza la possibilità di usare un unico biglietto per prendere i bus di interscambio nella zona di Piscinola e utilizzarlo anche per entrare nella Linea 1 a Colli Aminei. “Per la straordinaria attività e presenza messa in campo subito dopo l’incidente sulla linea 1, che continua senza indugio tutt’ora e che consente all’azienda di affrontare al meglio una fase difficile e alla città di apprezzare l’impegno dei lavoratori – si legge in una nota dell’azienda – L’Anm ringrazia tutti i dipendenti: autisti, macchinisti, manutentori, personale di stazione, verificatori, personale della sala operativa, addetti alle relazioni con il pubblico, dirigenti”.

Elezioni suppletive a Napoli: Sandro Ruotolo candidato Pd e DemA

Notizia Precedente

‘Ti sparo in bocca come una cagna’, registra le minacce del marito e porta il file audio ai carabinieri

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..