______________________________

Il mercato di gennaio chiude senza il grande botto che fa sognare i tifosi. Cavani non si muove dal Paris Saint Germain in direzione Atletico Madrid che si consola con CARRASCO, Giroud resta al Chelsea e non rafforza ne’ l’Inter (il cui unico movimento e’ l’arrivo del giovane attaccante uruguaiano SATRIANO), ne’ la Lazio (il cui ds Tare ha provato un blitz in fretta e furia a Londra per sbloccare la situazione) nella corsa scudetto. La Juventus, intanto, piazza PJACA all’Anderlecht e EMRE CAN al Borussia Dortmund per un milione di prestito e 25 per il riscatto. L’atmosfera allo Sherathon di Milano e’ comunque elettrica, con le squadre indaffarate a completare le ultime operazioni. La Fiorentina e’ scatenata con un pokerissimo di acquisti: tessera in poche ore DUNCAN, IGOR, KOUAME’, AGUDELO (prestito di 18 mesi) e AMRABAT (per giugno). Commisso esulta e rivendica gli investimenti: “In sette mesi siamo gia’ arrivati a 300 milioni”. Il Milan prende in prestito dall’Anderlecht SAELEMAEKERS e richiama LAXALT dal Torino dopo che detona l’operazione Robinson: il terzino del Wigan aveva gia’ sostenuto le visite mediche ma, ufficialmente, ne sarebbero servite altre per completare il trasferimento e il tempo a disposizione era troppo poco. Indiscrezioni, pero’, indicherebbero in un cambiamento della formula del trasferimento la reale ragione della contesa. Il classico esempio di intrigo di mercato. Mercato molto intenso per le squadra a caccia della salvezza. Attivo il Genoa: Criscito rifiuta Firenze e prepara un futuro da dirigente al Grifone, sfuma Iturbe ma arrivano IAGO FALQUE e PARIGINI (che viene pero’ girato alla Cremonese) dal Torino e SOUMAORO dal Lille. Il Lecce rafforza la difesa con PAZ dal Bologna, a titolo temporaneo con riscatto a 2 milioni. La Spal abbraccia ZUKANOVIC, accoglie CASTRO dal Cagliari, con cui scambia anche PALOSCHI per CERRI in prestito. In Sardegna arriva PEREIRO dal Psv. Il Brescia rescinde con TREMOLADA e rende al Sassuolo MAGNANI e MATRI, che ottiene lo svincolo per accasarsi al Parma, dove esplode il caso GERVINHO, in totale rottura con i ducali. Al suo posto arriva dalla Sampdoria CAPRARI, assieme all’altro blucerchiato REGINI. La squadra di Ferrero acquista il giapponese YOSHIDA dal Southampton e LA GUMINA dall’Empoli. Il Sassuolo compra GOMEZ dall’Atletico Boston River e HARASLIN dai polacchi del Lechia Danzica. Il Verona piazza il doppio colpo: DIMARCO dall’Inter e EYSSERIC dalla Viola. La Roma gira NZONZI, di rientro dal Galatasaray, in prestito al Rennes. TEMEZE va all’Atalanta, SHEHU al Bologna (che cede Dzemaili allo Shenzhen), il Napoli, il Torino e l’Udinese restano fermo al palo.


Di Redazione Cronaca

Ti potrebbe interessare..