Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Regione Campania, in arrivo 37 nuovi treni rock

Pubblicato

in



Circa 680 milioni di euro di investimenti, 37 nuovi treni e rinnovo della flotta della regione Campania entro il 2025 con consegna del primo nuovo convoglio nel 2020. Sono questi i punti principali del contratto di servizio 2019-2033 firmato da regione Campania e Trenitalia (gruppo Fs Italiane). Con l’ampliamento del contratto (valido 10+5 anni) Trenitalia investirà 680 milioni di cui la maggior parte: 208,9 arriveranno dal gruppo Fs Italiane e 180 milioni dalla regione Campania. Saranno messi in servizio 37 nuovi treni “made in Italy”, fra cui i nuovissimi “Rock” e i convogli di Media Capacità. Ulteriori 289,3 milioni di euro saranno investiti invece per: migliorare le attività industriali con investimenti sulla manutenzione ciclica dei treni (163,9 milioni); il rinnovamento e ampliamento degli impianti industriali del territorio (90 milioni); in sviluppo di nuove tecnologie (21,2 milioni); revamping tecnologico e restyling della flotta già esistente per 14,2 milioni.Dei 37 treni “Rock” il primo arirverà nel 2020; gli altri 24 entro il 2024, mentre i 12 treni Media Capacità saranno gradualmente a disposizione dei pendolari entro il 2025. A questi si aggiungono 30 treni “Taf” oggetto di un ampio rinnovamento e portati alla nuova configurazione “Allegro”. I nuovi treni saranno dotati di telecamere di videosorveglianza, wi-fi a bordo, arredi di maggiore comfort, spazi porta bagagli, prese elettriche, e daranno un importante contributo alla sostenibilità ambientale (-30% consumi energetici e fino al 97% di riciclabilità dei materiali). La nuova flotta consentirà di passare da un’età media della flotta di 32 anni a 11 nel 2025 e nel 2020 ci sarà un aumento di 400mila treni/km (unità di misura utilizzata per calcolare il volume del servizio ferroviario), arrivando così a toccare quota 10,5 milioni di treni/km annui.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Schianto frontale nel Sannio: un morto e un ferito

Pubblicato

in

Schianto frontale nel Sannio: un morto e un ferito. A perdere la vita un 44enne, in ospedale un 80enne.

E’ di un morto e un ferito grave il bilancio di un incidente stradale avvenuto sul ponte di Campolattaro, nel Sannio, nei pressi della diga e lungo la strada provinciale. A perdere la vita e’ stato Franco R., 44 anni di Norcine, che era alla guida di una BMW che prima si e’ scontrata con una Fiat Punto e poi finire oltre il guardrail e schiantarsi contro un albero. Per la vittima non c’e’ stato nulla da fare. E’ stato invece ricoverato in ospedale a Benevento l’autista della utilitaria, un uomo di 80 anni. A causare l’incidente con ogni probabilita’ e’ stato anche l’asfalto reso viscido dal violento nubifragio che si e’ abbattuto nel Sannio.

Continua a leggere



Cronaca

Telefonini e droga sequestrati a un detenuto nel carcere di Salerno

Pubblicato

in

fuorni salerno

Telefonini e droga sequestrati a un detenuto nel carcere di Salerno.

 

Dopo il colloquio in carcere con madre e sorella minorenne, un detenuto e’ stato trovato in possesso di droga e telefoni cellulari E’ successo nel pomeriggio nel carcere di Salerno e a dare la notizia e’ il Sindacato autonomo polizia penitenziaria (Sappe). Il segretario della Campania, Emilio Fattorello, esprime in una nota “vivo apprezzamento per la sagacia e la professionalita’ dei poliziotti penitenziari in servizio”, e spiega che “dopo il colloquio, e prima di rientrare in cella, i poliziotti penitenziari del carcere hanno trovato, dopo una perquisizione nelle parti intime, alcuni grammi di cocaina ed hascisc, quattro telefoni (di cui due smartphone), sei cavetti con porta usb e sei piercing metallo bianco. Il detenuto e’ stato denunciato”.

Donato Capece, segretario generale del Sappe, ricorda che “la polizia penitenziaria e’ quotidianamente impegnata nell’attivita’ di contrasto alla diffusione della droga nei penitenziari per adulti e minori. Il numero elevato di tossicodipendenti richiama l’interesse degli spacciatori che tentano di trasformare la detenzione in business”.NNN

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette