Polla, ‘Corti a Sud’: vince l’Istituto Comprensivo Buccino/Palomonte con ‘Broken’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il mondo è pieno di insidie, è un posto in cui ci si può ritrovare in difficoltà, ma è soprattutto tanto altro. Basta saperlo vedere. Basta allontanare ciò che può farci del male. Questo in sintesi il messaggio lanciato dagli sceneggiatori del corto realizzato dall’istituto comprensivo di Buccino – Palomonte. Il corto rientra nel progetto scolastico “Educazione alla Legalità, Sicurezza e Giustizia Sociale”.  Cinque i cortometraggi selezionati e che sono stati proiettati: Green Future – Istituto Comprensivo “Antonio Genovesi” di San Cipriano Picentino; What world is it? – Istituto Comprensivo “Gino Rossi Vairo” di Agropoli; FotoGram – Istituto Comprensivo “Antonio Moscati” di Pontecagnano Faiano; Multicolor – Istituto Comprensivo di Capaccio Paestum; Broken – Istituto Comprensivo Buccino Palomonte. Questa edizione ha siglato la partnership di School Movie Award “Cinedù” con la presidente Enza Ruggiero, che ha concesso l’autorizzazione alla proiezione di due corti realizzati dagli alunni di Polla e Pertosa presentati alla 7° edizione svoltasi a Giffoni nel mese di luglio: “La bellezza non ingrassa” dell’Istituto Omnicomprensivo “De Amicis” di Polla e “Solo nella tradizione è il mio cuore” della scuola primaria di Pertosa. Intensi sono stai gli interventi tra cui in particolare quello del regista autore e scrittore di caratura nazionale in qualità di ospite d’onore Angelo Iannelli che ha ricevuto un riconoscimento: “Premio alla Carriera per l’esercizio dell’attività professionale all’insegna della diffusione dei principi della legalità tra le nuove generazioni e per l’uso dell’antica figura di Pulcinella. L’autore regista scrittore Angelo Iannelli, con la sua opera cinematografica ha rappresentato perfettamente uno spaccato di mondo giovanile in bilico tra il reale ed il virtuale riuscendo con elevata capacità, ad interloquire con gli adulti del futuro”. Importanti anche i due premi assegnati come migliore regista Luca Moltisanti e come migliore produzione a Sante Massimo Lamonaca. Protagonista della sezione Fuori concorso è stato “Goccia” de I Ragazzi del Ponte. Davanti ad un pubblico di ragazzi, rappresentanti e docenti si è svolta la seconda parte, quella dedicata al mondo della scuola, della settima edizione dell’ormai affermato festival “Corti a Sud”. La location per quest’anno e per questa sezione è stato il nuovo centro congressi della scuola media in Via Campi a Polla. Un pomeriggio intero dedicato ai lavori cinematografici realizzati magistralmente da attori in erba ed ovviamente improvvisati. Evento che ha visto il consolidarsi della partecipazione di “Monte Pruno Giovani”, un’associazione che vede come presidente Antonio Mastandrea. Patron dell’evento come sempre Gianluca De Lauso, direttore artistico del festival organizzato dal Consorzio Polla in Corto che vede come presidente la figura di Vincenzo D’Amico. Soddisfazione generale dunque per i presenti ma anche per gli organizzatori, che al termine hanno annunciato già l’apertura del bando per la ottava edizione scaricabile dal sito ufficiale http://www.cortiasud.it. La settima edizione, spegne i riflettori con un bilancio davvero positivo e che segna una costante crescita, frutto di un lavoro certosino del gruppo che ha coinvolto numerose personalità artistico professionali e che ha saputo creare un appuntamento dedicato al mondo della scuola, facendo diventare questo festival un evento cinematografico che sa mescolare il carattere ludico a quello formativo. Infatti oltre alle proiezioni, si è assistito a vere e proprie testimonianze di interesse comuni sulle problematiche maggiori che si devono affrontare quotidianamente nelle scuole sotto le più svariate sfaccettature.






LEGGI ANCHE

Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE