Napoli: già di fatto partiti i saldi invernali

SULLO STESSO ARGOMENTO

“ Quest’anno si ha, ancora una volta, la riprova di quanto andiamo affermando da anni, vale a dire che nel settore del terziario commerciale nel capoluogo partenopeo c’è chi si gestisce secondo le proprie esigenze, ignorando, alla bisogna, le disposizioni che riguardano il comparto emanate dagli organi competenti – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Difatti, facendosi presumibilmente scudo della consueta scusa degli affari poco consistenti in questo periodo natalizio, e, nonostante che la disciplina al riguardo sia frutto di un’azione concordata, in attesa che avvenga la liberalizzazione delle stagioni dei saldi, come da noi auspicato da tempo, al Vomero, in alcuni esercizi, sono stati tirati fuori i soliti escamotage per dribblare la norma e anticipare i saldi, esponendo nelle vetrine i cartellini dei prezzi già scontati o annunciando le cosiddette vendite promozionali “.
“ Bene farebbe l’amministrazione comunale ad individuare e a perseguire i trasgressori, laddove invece si osserva la carenza dei necessari controlli al riguardo – continua Capodanno -. Reputo anzi che bisognerebbe inasprire le pene, comminando anche la chiusura dell’esercizio, oltre al pagamento di pesanti sanzioni economiche “.

“ Per quanto invece riguarda la vera stagione dei saldi invernali, che a Napoli, come in tutta la Campania, inizierà ufficialmente il 4 gennaio prossimo, non vorremmo che si verificasse quanto già segnalato dai consumatori negli anni scorsi circa la presenza di fondi di magazzino, di residui d’invenduti e di capi difettati – prosegue Capodanno -. Chiediamo al riguardo che gli Enti preposti mettano in campo tutte le iniziative necessarie a tutela dei consumatori, anche attraverso un vero e proprio osservatorio, con un numero verde al quale inoltrare le segnalazioni, verificando la bontà di saldi con sconti che potrebbero apparire eccessivi e sospetti. Inoltre andrebbero effettuati indagini a campione sugli esercizi che espongono saldi che superano il valore massimo del 40% “.







LEGGI ANCHE

Teatro Bolivar: per la rassegna ‘Piccole storie di eroi’, in scena ‘Pierrot Napoliter’

Continua, con il terzo dei quattro spettacoli, la rassegna #Familyhero, a cura di Martina Zaccaro, pensata per tutta la famiglia. Il Teatro Bolivar, via Bartolomeo Caracciolo 30, diretto da Nu’Tracks, ospiterà sabato 2 marzo alle ore 17.00 la rassegna teatrale "Piccole storie di eroi" a cura di Martina Zaccaro. Lo spettacolo offerto dalla Compagnia Poster - Popolare d’Avanguardia, intitolato "Pierrot Napoliter", è parte del programma educativo per le famiglie denominato "FamilyHero". Tratto liberamente dal celebre film...

Napoli, l’imprenditore Gianni Forte riapre il negozio dopo le rapine

L'imprenditore Gianni Forte ha preso la decisione di riaprire il suo punto di centro scommesse in via Luigi Volpicella a Napoli, dopo aver subito una serie di rapine che lo avevano portato alla chiusura dell'attività. La riapertura avverrà il prossimo venerdì, 1 marzo 2024, in seguito agli attestati di solidarietà ricevuti e al supporto delle istituzioni locali, tra cui la Squadra Mobile che ha arrestato uno dei responsabili delle rapine. Forte ha incontrato il prefetto di...

Dehors abusivi nel Centro Direzionale di Napoli: sequestri e sanzioni

Il reparto operativo San Lorenzo del Comune di Napoli ha scoperto tre attività di somministrazione nel Centro Direzionale che avevano installato dehors abusivi di dimensioni comprese tra i 40 e i 100 metri quadrati. Queste strutture, non autorizzate, erano completamente chiuse su tutti e quattro i lati e erano accessoriate con tavoli, sedie, sistemi audio-video, illuminazione a led e climatizzazione. Gli agenti hanno proceduto al sequestro penale delle strutture e i proprietari sono stati denunciati per...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE