Seguici sui Social

Attualità

Migliaia di Sardine in piazza San Giovanni a Roma: ‘Siamo i partigiani del 2020’


PUBBLICITA

Pubblicato

il


PUBBLICITA

“Solidarieta’, accoglienza, rispetto, diritti umani”. Sono alcune delle parole che animeranno oggi piazza San Giovanni a Roma e che sono riportate su piu’ cartelli esposti dai tanti che stanno arrivando per prendere parte al flash mob del movimento delle Sardine. Folti gruppi di persone si stanno riversando davanti alla Basilica dalle stazioni metropolitane limitrofe e in particolare da quella di San Giovanni che sara’ aperta fino alle 16. Intanto dal palco e’ partito il canto Bella Ciao che viene intonato dalla folla in piazza e sono molti quelli che espongono il cartello “Roma non si lega”. Il movimento nato per contestare le politiche della Lega di Matteo Salvini riunisce oggi persone e realta’ diverse che condividono i valori dell’antifascismo. “Nel mare aperto senza bussola ci si perde” si legge su uno striscione appena fuori dalla stazione. Un gruppo di migranti ha attraversato la folla con cartelli azzurri che recitano “Contro i pescecani del pianeta. Basta morti, apriamo i porti”. Per la giornata di oggi sono attese migliaia di persone. Un grande telo azzurro che rappresenta il mare con dentro le Sardine sta girando sulla testa dei manifestanti. “A un mese dalla piazza di Salvini, oggi riportiamo a San Giovanni i valori antifascisti”, spiega una donna.
“Siamo i partigiani del 2020”. Lo dichiara uno dei militanti del movimento delle Sardine parlando dal palco allestito per la manifestazione in corso a piazza San Giovanni a Roma. Una esclamazione accolta dall’applauso della piazza. “Sono Nibran, sono una donna, sono musulmana e sono figlia di palestinesi. A chi vuole riaprire pagine buie della storia dico ‘non ci avrete mai, non ve lo permetteremo”. Cosi’ una ragazza con il velo dal palco delle Sardine, dopo aver letto assieme ad altri alcuni articoli della Costituzione. “Ovviamente questo non piacera’ a Salvini e alla Meloni…”, ha premesso la giovane. “L’Italia dei grandi valori e non delle disugialianze dobbiamo tornare a essere. Abbiamo detto che l’immigrazione è un problema per nascondere i problemi veri…l’emigrazione è il vero problema. Questo è il grido della piazza: la politica ritrovi la strada dell’umanità”. Lo dice Pietro Bartolo, medico a Lampedusa per 28 anni ed europarlamentare, dal palco delle Sardine in piazza San Giovanni. “Questa piazza ci dice che dobbiamo voltare pagina”, dice.

LEGGI ANCHE  Covid, Asl Caserta: sotto controllo il cluster di Rocca d'Evandro

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Campania

La Campania resta in zona gialla: in arrivo il nuovo Dpcm

 Intanto tre Regioni vanno in area rossa: sono la provincia autonoma di Bolzano, Lombardia e Sicilia.

Pubblicato

il

In arrivo il nuovo Dpcm con le misure per il contrasto all’emergenza Covid. La Campania resta in zona gialla insieme con altre 5 regioni.

La nuova stretta entrerà in vigore nelle prossime ore. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi i negozi all’interno di mercati, centri, gallerie e parchi commerciali, a eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie.

 Intanto tre Regioni vanno in area rossa: sono la provincia autonoma di Bolzano, Lombardia e Sicilia.

Da quanto si apprende dal Ministero della Salute, Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di Regia, firmerà nelle prossime ore una nuova ordinanza che andrà in vigore a partire da domenica 17 gennaio.

LEGGI ANCHE  Casavatore, 9 colpi in due mesi preso 27enne

Nove Regioni passano in area arancione: sono le Regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. Restano in area arancione Calabria, Emilia-Romagna e Veneto. 

La Campania insieme ad altre 5 regioni/PA restano in fascia gialla. Sono Sardegna, Basilicata, Toscana, Provincia Autonoma di Trento, Molise. 

Continua a leggere

Le Notizie più lette