Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Caserta e Provincia

Presentato il cortometraggio contro i pregiudizi: ‘Ostaggi’

Pubblicato

in



San Nicola la Strada. Presentato “Ostaggi”: il primo video partecipativo che nasce dalla collaborazione tra AQR, customer interaction company, e l’associazione Liberi Svincoli. Il video è stato realizzato dai lavoratori della sede di Locri che hanno vinto il contest aziendale per la sceneggiatura e il soggetto più efficace per raccontare il territorio.

Il cortometraggio è stato presentato ieri presso la sala convegni del Real Convitto Borbonico a San Nicola la Strada, davanti alle maggiori istituzioni locali, è stato presentato ieri “Ostaggi”, il primo video partecipativo che nasce dalla collaborazione tra Gruppo AQR, customer interaction company, e l’associazione Liberi Svincoli, l’associazione di Monza che unisce un collettivo di artisti e professionisti del mondo dello spettacolo e della comunicazione, con l’intento di realizzare cinema, teatro ed eventi a tema sociale e di impegno civile. Un collettivo di artisti e professionisti del mondo dello spettacolo e della comunicazione con l’intento di realizzare cinema, teatro ed eventi a tema sociale e di impegno civile.

Il cortometraggio racconta del viaggio nella Locride di una coppia di giovani bergamaschi che ostaggio del pregiudizio, parte con timore. Troppe e pesanti le criticità che ogni giorno vanno a minare la serenità e l’immagine di una delle più belle terre della Magna Grecia, dall’importante patrimonio storico e artistico, naturale e ambientale. Intrapreso il viaggio, la coppia finisce per essere travolta dalla bellezza dell’ambiente, dell’Aspromonte e della gente di Calabria, scoprendo un posto magico che cattura i protagonisti e li libera dal preconcetto.

Con “Ostaggi”, il Gruppo AQR, presente in Campania con la società Deal Evolution con sede a San Nicola la Strada, e le sue risorse umane si sono fatti promotori di valori fondamentali, quali il senso di appartenenza, l’impegno per lo sviluppo del territorio e la promozione dei beni culturali e ambientali.

Il sindaco di San Nicola la Strada, Vito Marotta, è intervenuto alla serata sottolineando che l’amministrazione comunale è orgogliosa di ospitare una realtà giovane e in sviluppo come Deal Evolution. Sono convinto che come avvenuto in questi anni, tanti dei nostri giovani avranno modo di realizzare i propri obiettivi professionali crescendo in un’organizzazione così innovativa e attenta alle tematiche sociali.

Presentato in occasione della convention aziendale lo scorso maggio, il progetto AQR per il Sociale ha visto la collaborazione di Liberi Svincoli che si è sviluppata attraverso la formazione del personale che è stato introdotto nelle varie fasi di produzione di un cortometraggio (scrittura della sceneggiatura, registrazione e montaggio), ed è stato proiettato in anteprima in occasione del Festival Internazionale del Video Partecipativo di Monza a ottobre 2019.

Il progetto di responsabilità sociale ha raggiunto tutte le 14 sedi del Gruppo AQR, in un’ottica di coinvolgimento del nostro personale in un progetto di CSR rilevante per il territorio di appartenenza– ha dichiarato Francesco Saverio Esposito, AD di Gruppo AQR “Crediamo molto nelle formule di partecipazione aziendale e il progetto vincitore si è distinto per originalità della storia, fattibilità e coinvolgimento delle realtà sociali presenti sul territorio. Il dibattito costruttivo aperto qui a San Nicola la Strada, conferma la volontà di investire su questo territorio garantendo opportunità di lavoro in ambito customer care e customer service e percorsi di sviluppo”.

Gustavo Gentile

Continua a leggere
Pubblicità

Campania

Torna in carcere il boss Pasquale Zagaria

Pubblicato

in

pasquale zagaria

Torna in carcere boss Pasquale Zagaria.Era agli arresti domiciliari da aprile, trasferito nel carcere di Opera.

 

Torna in carcere Pasquale Zagaria, ergastolano e fratello del capoclan dei Casalesi Michele. Il boss e’ stato trasferito questa mattina nel carcere di Opera a Milano, la struttura individuata dal Dap come luogo idoneo per la detenzione. Zagaria era stato scarcerato ad aprile dal giudice di sorveglianza di Sassari, lo stesso che ha poi sollevato questione di legittimita’ costituzionale contro il decreto Bonafede.

Zagaria, che e’ malato da tempo, era stato posto ai domiciliari in casa di un familiare a Brescia per motivi legati all’emergenza Coronavirus: l’ospedale di Sassari dove seguiva le terapie per la malattia, non era piu’ in grado di prestargli le cure necessarie. Il tribunale di sorveglianza di Sassari aveva pero’ disposto un termine di cinque mesi alla misura dei domiciliari, che e’ scaduto ieri. Il tribunale di Brescia, al quale i colleghi sardi avevano girato il fascicolo per competenza, hanno dunque ritenuto cessate le esigenze e riportato il boss in carcere.

Continua a leggere



Caserta e Provincia

Coronavirus, il dg Asl: ‘Nel Casertano preoccupano i micro-focolai’

Pubblicato

in

Ha superato quota 1500 il numero di positivi al Coronavirus da inizio pandemia, con un trend di crescita vertiginoso da inizio settembre, quando fu superata la soglia simbolica di 1000 contagiati da marzo.

Oggi sono 1554 i positivi in totale, 57 in piu’ di ieri, altro record giornaliero per il Casertano; in venti giorni sono emerse 550 nuove positivita’, che portano gli attuali positivi, ovvero persone che hanno scoperto di aver contratto il coronavirus nell’ultimo mese e mezzo, a 647 casi. I guariti da inizio pandemia sono 859 (22 in piu’ di ieri), mentre aumentano le persone in quarantena per aver avuto contatti stretti con i positivi; ad oggi sono 1029 (piu’ 32 rispetto alla giornata di ieri). Nel capoluogo CASERTA si riscontra il maggior numero di positivita’ attuali: sono 70, mentre ad Aversa le guarigioni stanno facendo calare gli attuali positivi (sono 59); focolai si continuano inoltre a registrare in centri meno popolosi come Casal di Principe (49 casi), Castel Volturno (54) e Marcianise (35), ma situazioni con un media di una decina di contagiati si osservano in una dozzina di Comuni di Terra di Lavoro. Crescono costantemente anche i ricoverati al Covid Hospital di Maddaloni, che conta complessivamente 65 posti letto (50 per contagiati non gravi e 15 per la terapia intensiva): sono 55 attualmente i positivi in ospedale, di cui quattro in terapia intensiva, e una quindicina in ossigeno-terapia.

“Non registriamo piu’ cluster – spiega il direttore generale dell’Asl di CASERTA Ferdinando Russo – ma mi preoccupano molto i micro-focolai, che sono tanti e sparsi ovunque sul territorio; sono perlopiu’ conseguenza dei rientri dalle ferie, irguardano tanti nuclei familiari, e lentamente l’eta’ media del contagio si val alzando: se quindi giorni fa era sotto i trenbt’anni, oggi si e’ spostata oltre i 40. Da lunedi’ 28 settembre – prosegue Russo – saranno disponibili al Covid Hospital altri venti posti letto per degenti meno gravi, mentre da domani – aggiunge il manager Asl – attiveremo venti posti letto a Teano per la terza fase Covid, ovvero per quei soggetti clinicamente guariti ma che hanno bisogno di ancora tempo per una completa negativizzazione. Si e’ quasi concluso inoltre lo screening dell’Asl di CASERTA, fatto con test rapidi ed eventuali tamponi, al personale scolastico, in vista dell’imminente ripresa dell’anno di studi; nei prossimi giorni l’Asl avra’ in dotazione tamponi con metodica veloce, e dara’ il via anche ad una forte campagna di sensibilizzazione per il vaccino antinfluenzale, che quest’anno, con la pandemia da Coronavirus in atto, acquista un’importanza basilare”.

Continua a leggere



Le Notizie più lette