Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Ponticelli

Oltre il pregiudizio, incontro con gli alunni dell’Istituto Marie Cure di Ponticelli

Pubblicato

in




“Oltre il pregiudizio, storia di una mente meravigliosa” è il titolo dell’iniziativa in programma lunedì 25 novembre presso l’Istituto Tecnico Tecnologico “Marie Curie” di Ponticelli a Napoli. Un momento di confronto e dialogo tra alunni, istituzioni e terzo settore, dalla Federazione Provinciale di Napoli del Movimento di Volontariato Italiano, dalla consulta delle associazioni della VI Municipalità del comune di Napoli, dall’associazione culturale “Le Kassandre” e dal “Centro della Gioventù”, con il patrocinio della Città Metropolitana di Napoli.

Dopo i saluti iniziali e il ricordo di Maria Skłodowska, la fisica polacca naturalizzata francese, premio Nobel e meglio nota come “Marie Curie” al quale l’istituto è intitolato, si parlerà di esperienze, testimonianze su pregiudizi legati al mondo femminile, alla violenza di genere, con un momento teatrale dal titolo “Vari contesti, stessi disagi”.

Nel corso della giornata interverrà il dirigente scolastico dell’Istituto “Marie Curie” Patrizia Porretta, l’assessore alle politiche sociali della VI Municipalità di Napoli Patrizia Sannino, l’attrice Maria Bolignano, la psicologa e psicoterapeuta Evelina Dipineto, il presidente del Mo.V.I. Napoli Carlo Capasso ed alcuni funzionari della Squadra Mobile di Napoli. A moderare l’incontro Fortuna Giustiniani, presidente della Consulta delle Associazioni della VI Municipalità del comune di Napoli.

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, sequestrate a Ponticelli le armi della faida.IL VIDEO

Pubblicato

in

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha sottoposto a sequestro, in uno stabile del famigerato Lotto “Zero”, nota piazza di spaccio del quartiere di Ponticelli, 3 pistole e 48 cartucce occultate all’interno di un’intercapedine.

 

In particolare i “Baschi Verdi” del Gruppo Pronto Impiego, mentre percorrevano via Cleopatra, hanno notato un gruppo di soggetti che, alla vista delle pattuglie, si dileguava in direzioni diverse.L’attenzione dei finanzieri si è subito concentrata su 2 soggetti che accedevano frettolosamente all’interno del vano scala di uno stabile situato nelle vicinanze, facendo disperdere le loro tracce.

Al termine della perlustrazione del primo piano del palazzo, le Fiamme Gialle hanno scoperto in un’intercapedine semichiusa da una porticina di alluminio degli involucri contenenti 3 pistole con matricola abrasa, di cui 2 già complete di caricatore rifornito e colpo in canna, e 48 cartucce.
Sono state rinvenute, nello specifico, una pistola modello “issc m22” e relativo caricatore rifornito con otto cartucce calibro 22; una pistola modello “beretta 15”; una pistola con marchio “tanfoglio” e relativo caricatore rifornito con 6 cartucce calibro 9×21; 34 cartucce sfuse calibro 22.

Sono in corso accertamenti per individuare i fuggitivi e verificare se le armi siano state usate in fatti di sangue e/o intimidazioni.
L’operazione di servizio si inquadra nell’ambito della costante attività di controllo del territorio disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli nelle aree più sensibili e nei quartieri della città a maggiore densità criminale, e riflette le recenti indicazioni del Prefetto di Napoli Marco Valentini in merito all’esigenza di maggior controllo sul traffico di armi nel napoletano.

Continua a leggere



Cronaca Napoli

Napoli, nasconde la droga tra le piante di casa: pusher 26enne arrestato a Ponticelli

Pubblicato

in

Napoli, nasconde la droga tra le piante di casa: pusher 26enne arrestato a Ponticelli.

I carabinieri della stazione di Napoli Ponticelli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio Antonio Gemito, 26enne del posto già noto alle forze dell’ordine.
I militari hanno notato uno strano via vai attorno alla sua abitazione di Via Carlo Miranda. Appostati per circa un’ora hanno assistito ad una cessione di stupefacente e hanno deciso di intervenire. Bloccato prima un “cliente” che ha spontaneamente consegnato una stecca di hashish appena acquistata, i carabinieri hanno raggiunto Gemito e perquisito il suo appartamento.

Sul tronco di una pianta ornamentale hanno così rinvenuto un borsello contenente 46 stecche di hashish per complessivi 53 grammi di stupefacente. In un’altra pianta rinvenuto un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e 160 euro in contante ritenuto provento illecito. Il 26enne è ora in attesa di giudizio.

Continua a leggere



Le Notizie più lette