Stamattina a Napoli in Piazza Nazionale premiato dall’associazione nazionale guardie particolari giurate il barista eroe Roberto Tortorella che salvò di fatto la piccola Noemi da altri colpi di pistola, proteggendola portandola all’interno del bar dove lavora. Una premiazione carica di significati per la città di Napoli, che mostrò da subito la sua rabbia e rivolta contro la camorra.
Presente all’evento l’arma dei carabinieri e l’istituto di vigilanza privata Civin a cui va il ringraziamento solenne del Presidente nazionale Giuseppe Alviti leader associazione guardie particolari giurate. Alviti stesso ha voluto fortemente l’evento, a rimarcare il valore del barista che intervenne senza pensare a paura e pericoli.

“Abbiamo voluto onorare una persona eccezionale che in un giorno qualunque ha sacrificato la propria incolumità in favore di una bimba che rischiava di morire. Lui, noncurante dei proiettili che volavano in aria ha salvato la piccola – spiega Alviti. L’associazione guardie giurate ha voluto onorare la grandezza di quest’uomo simbolo della legalità”.
Grande soddisfazione è stata espressa dalla cittadinanza presente che ha apprezzato il vero impegno e riconoscenza e non la solita passeggiata politica. “Siamo particolarmente emozionati oggi nel consegnare una targa che racconta il volto buono di Napoli- ha detto Alviti -. Un momento di riflessione e raccordo della città che funziona, e che soprattutto va oltre le inutili passerelle politiche”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati