PUBBLICITA'




“Mi vuoi sposare?”. C’è chi lo ha pronunciato su una spiaggia, chi nel corso di una cena a lume di candela, chi in volo e chi, come Gianluca, su un cantiere in costruzione. Arriva da San Vitaliano l’inedita proposta di matrimonio. Protagonisti due giovani del posto. Lui si chiama Gianluca. Lei Laura. Si amano e come tutte le giovani coppie progettano di sposarsi e di metter su casa. Ed è proprio quest’ultimo desiderio che fa scattare in Gianluca l’idea. La proposta deve partire da quello che sarà il loro futuro nido d’amore: residenze FiSi a San Vitaliano. Qui Gianluca mette su uno scenario dolcissimo. Luci soffuse, proiezioni multimediali con immagini romantiche sulla facciata del palazzo in costruzione, proprio in corrispondenza di quella che sarà la loro casa. Al centro solo un tavolino con due calici, una busta ed un cofanetto. In sottofondo la loro canzone ad accompagnare la fatidica domanda: “vuoi diventare mia moglie?”.
Sorpresa la futura sposa che, incredula ed emozionata, pronuncia il fatidico “sì”.

“Felici di essere stati complici di questo sogno – commenta l’imprenditore Francesco Napolitano – Progettiamo edifici, palazzi, strutture ma tutto ciò si ferma dinnanzi a progetti di vita così belli. Essere stati testimoni del primo passo verso il cammino insieme di questi due giovani – continua Francesco – è stata una grande gioia. Ecco perchè quando Gianluca ci ha manifestato questo suo desiderio subito ci siamo adoperati per realizzarlo, adottando tutte le misure necessarie in termini di sicurezza, aiutandolo a rendere l’atmosfera quanto più romantica possibile”.
Area degli allegati

PUBBLICITA'

Napoli, tentata estorsione aggravata: in carcere 67enne di Ponticelli

Notizia Precedente

Inchiesta ambulanze, Ciarambino: ‘Alfieri si dimetta’

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..