Circumvesuviana, di tutto e di più: anche il frigo viaggia senza biglietto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Chi pensava di aver visto tutto in questi anni durante i suoi interminabili e affollati viaggi in Circumvesuviana evidentemente si sbagliava perché dopo le bici e le bancarelle più strane ecco che arriva il trasporto di un frigorifero, naturalmente senza biglietto
“Ne abbiamo viste di tutte ormai sui mezzi pubblici ma trasportare un enorme frigorifero ancora non lo avevamo visto. Eppure oggi non si sa come ma un cittadino apparentemente straniero, forse di origine pakistana ha oltrepassato i tornelli, i controlli e ha caricato sul treno un enorme frigorifero”, è scritto sulla pagina Facebook “circumvesuviana, guida alle soppressione e ai misteri irrisolti” che ha diffuso la foto. E sono tanti i commenti sarcastici alla foto.

 Giorgio Kontovas


Torna alla Home


Dal 2020 al 2024, si sono verificati 302 suicidi nelle carceri italiane. La Lombardia è stata la regione con il numero più elevato di suicidi in carcere negli ultimi anni (48), seguita dalla Campania (33). Questi dati sono stati resi noti in occasione dei presidi organizzati in 50 città italiane,...
Palazzo Reale di Napoli si prepara ai ponti di primavera e alla grande affluenza turistica in città organizzando una serie di aperture straordinarie e di iniziative per implementare l’offerta culturale al pubblico. Sabato 20 torna l’iniziativa Il sabato dei depositi, aperture straordinarie del terzo sabato del mese, con una visita...
Rosario D'Onofrio, ex procuratore capo dell'Associazione Italiana Arbitri (AIA), è stato condannato a Milano a una pena di 7 anni e 8 mesi di reclusione nell'ambito di un'indagine su un presunto maxi traffico internazionale di droga. La sentenza è stata emessa dal giudice Lidia Castellucci, che ha inflitto complessivamente...
“Maria Calì, ancora negli ultimi mesi, ricordava con molta nostalgia gli anni fecondi trascorsi al Suor Orsola, un contesto nel quale aveva trovato stimoli rilevanti per la sua produzione scientifica e aveva proficuamente lavorato nel forgiare una nuova generazione di storici dell’arte che ne hanno particolarmente apprezzato il rigore...

IN PRIMO PIANO