“Mi ritrovo tante volte, quando vado a dormire, a pensarci ancora”. Così Roberto Baggio, ospite sul palco del Festival dello Sport a Trento, ha ricordato il rigore sbagliato nella finale della Coppa del Mondo 1994 persa dall’Italia contro il Brasile negli Stati Uniti. “Non sarà stato il rigore decisivo, ma ho dato il colpo di grazia – ammette Baggio -. Sognavo una finale Italia-Brasile sin da bambino”. Nel corso del suo intervento Baggio ha parlato anche del calcio di oggi, a partire dalla Juve di Sarri prima in classifica nella Serie A. “Sarri dove è andato ha sempre fatto bene, anche in categorie minori. Credo che ci voglia tempo per il suo gioco ma qualche anno fa il Napoli, a detta di tutti, era la squadra che giocava il miglior calcio”, dichiara Baggio. Sui due giocatori simboli di questa Juve, Baggio conclude: “Dybala ha delle qualità incredibili. Quelli che hanno quel ruolo, quando le cose non vanno benissimo vengono presi e messi in discussione. Cristiano Ronaldo? È un fenomeno”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati