Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


I fatti del giorno

Preso di mira dalla chat del calcetto su un gruppo WhatsApp va in campo e spara: un ferito grave

Pubblicato

il



Un fermo di indiziato delitto per tentato omicidio è stato eseguito dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Casal di Principe nei confronti di Nello Petito, 48enne pregiudicato di Casal di Principe per reati contro il patrimonio.
L’uomo all’interno di un campo di calcetto di San Cipriano d’Aversa, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha sparato a Pietro Della Corte (40enne di Casal di Principe) mentre giocava a calcio, colpendolo all’addome con un colpo di pistola calibro 7.65 con matricola abrasa.
La vittima è stata trasportata d’urgenza alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno e la prognosi é ancora riservata.
Il motivo del gesto é riconducibile a frasi denigratorie e diffamatorie nei confronti di Petito su un gruppo WhatsApp a sfondo calcistico pronunciate da P.M., 38enne di Santa Maria Capua Vetere reale obiettivo dell’agguato a cui è scampato grazie all’intervento di Della Corte.  Petito è stato associato presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Gustavo Gentile

Continua a leggere
Pubblicità

I fatti del giorno

Napoli: interrotta festa abusiva in hotel, 19 persone sanzionate

Pubblicato

il

Napoli,festa abusiva
foto di repertorio

Napoli: interrotta festa abusiva in hotel, 19 persone sanzionate.

Ieri sera gli agenti del Commissariato Vicaria – Mercato, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti presso una struttura alberghiera di corso Umberto per la segnalazione di una festa con musica ad alto volume e la presenza di numerose persone.

I poliziotti, giunti sul posto, hanno appreso dall’addetto alla reception che si stava svolgendo una festa privata organizzata da alcuni ragazzi.

In effetti, nell’area comune della struttura, adibita a discoteca, vi erano diversi giovani intenti a ballare, tutti assembrati e privi della mascherina; alcuni di essi si sono allontanati mentre altri 18, napoletani tra i 19 e i 34 anni, sono stati identificati e sanzionati, insieme all’addetto della reception, per inottemperanza alle misure anti Covid-19.

Continua a leggere

I fatti del giorno

Napoli, il figlio spaccia: la mamma chiama i carabinieri e lo fa arrestare

Pubblicato

il

Napoli,figlio spaccia mamma fa arrestare

Napoli, il figlio spaccia: la mamma chiama i carabinieri e lo fa arrestare.

I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio e minaccia aggravata Gennaro Testa, 36enne di San Giovanni a Teduccio e già noto alle forze dell’ordine.

Ad allertare il 112 la madre, contraria alla sua attività di spaccio. Non era la prima volta che discutevano per questo motivo ma in questa occasione Testa, stufo delle lamentele della donna, l’aveva minacciata puntandole contro un grosso cacciavite.Quando i carabinieri sono arrivati Testa ha provato a liberarsi di un bilancino di precisione, lanciandolo dalla finestra. Nell’abitazione rinvenuti e sequestrati 8 grammi circa di cocaina e 0,59 di hashish, oltre a materiale vario per il confezionamento delle dosi.

In manette, il 36enne è stato rinchiuso in camera di sicurezza in attesa di giudizio.

Continua a leggere

Le Notizie più lette