Strategia della tensione: pacchi sospetti a Palazzo Chigi e alla sede le Pd

E cominciata la strategia della tensione come ogni qualvolta c’è una crisi di Governo non preventivata. Un pacco sospetto è stato recapitato anche a Palazzo Chigi, dopo quello arrivato nella sede nazionale del Pd, al Nazareno. Gli agenti della Digos, insieme ad artificieri e Vigili del fuoco hanno verificato il contenuto della scatola.A quanto si apprende, una scatolina metallica della tipologia di quelle solitamente utilizzate per confezionare la crema per le mani, contenente del materiale apparentemente colloso. Sono in corso le verifiche e analisi da parte di agenti della Digos, artificieri e Vigili del Fuoco per appurare la tipologia del materiale contenuto nel Pacco.
Invece il pacco sospetto che ha fatto scattare l’allarme alla sede del Pd al Nazareno proveniva dalla Gran Bretagna ed era indirizzato al segretario Nicola Zingaretti, secondo fonti del Pd e conteneva eroina. E’ quanto si apprende da fonti della questura di Roma. La polvere bianca è stata analizzata dal Nucleo Nbcr dei Vigili del fuoco. La busta gialla, analoga a quella recapitata a Palazzo Chigi, non aveva alcun mittente. Sul posto è intervenuta la Digos che sta svolgendo accertamenti.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati