“Scuole Sicure” siglato protocollo di Intesa tra sindaci del Napoletano e Prefetto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nella mattinata odierna, presso il Palazzo di Governo, il Prefetto Carmela Pagano e i  Sindaci dei comuni di Acerra, Afragola, Casoria, Castellammare di Stabia, Giugliano in Campania, Marano di Napoli, Pozzuoli e Torre del Greco, hanno sottoscritto i Protocolli d’intesa “Scuole Sicure” 2019/2020, finalizzati alla prevenzione ed al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici. I Comuni, individuati dal Ministero dell’Interno sono destinatari di un finanziamento complessivo di 307.045.30 euro, sulla base di specifici progetti valutati dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica inerenti la realizzazione di sistemi di videosorveglianza, l’assunzione a tempo determinato di agenti di Polizia Locale, il pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario al personale della Polizia Locale, l’acquisto di mezzi e attrezzature e la promozione di campagne informative volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.






LEGGI ANCHE

Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

Voragine a Napoli: Manfredi e Cosenza puntano il dito sulla mancata manutenzione

"Il sistema fognario non è stato oggetto di manutenzione per moltissimi anni e questi eventi sono anche la conseguenza di questo". Il sindaco di Napoli,...

Voragine al Vomero, i ragazzi coinvolti: “Illesi per miracolo, poteva andare molto peggio”

"Siamo veramente fortunati, la situazione avrebbe potuto essere molto, ma davvero molto peggiore. Siamo salvi per miracolo ed è tutto grazie anche alla prontezza...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE