Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca

Carabiniere ucciso a Roma, ascoltate due persone in caserma. Questa sera una messa in suo ricordo

Pubblicità'

Pubblicato

il

due


Pubblicità'

Vanno avanti a 360 gradi le ricerche dei due che questa notte hanno accoltellato e ucciso il vicebrigadiere dell’Arma, Mario Rega Cerciello, di 35 anni sposato da circa un mese. Due persone sono state accompagnate poco fa nella caserma dei carabinieri del Nucleo Investigativo. I due, che saranno ascoltati dai militari, non sono al momento in stato di fermo. Questa sera intanto è stata programmata una messa per ricordare il militare. La celebrazione sarà officiata nella chiesa di Santa Maria dei Pellegrini, di fronte alla stazione dei carabinieri di piazza Farnese. Nel giorno dei funerali, ancora da stabilire, sarà lutto cittadino a Somma Vesuviana. A dirlo è il sindaco Salvatore Di Sarno.  “Proclamerò il lutto cittadino quando sarà decisa la data delle esequie e andrò a trovare i genitori e la moglie Rosa Maria. Sono addolorato. La coppia si era sposata da poco più di un mese e avevano fatto grandi sacrifici per trasferirsi a Roma. Era un ragazzo d’oro”.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

Napoli, vende cravatte in zona rossa: chiusura di 5 giorni per “Marinella”

Pubblicato

il

marinella
foto da google

Chiusura per 5 giorni per la boutique “E. MARINELLA” di Napoli per violazione della normativa anti Covid-19.

Nel pomeriggio gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno effettuato un controllo presso l’esercizio commerciale in via Riviera di Chiaia e hanno accertato che il titolare, poco prima, aveva venduto 34 capi d’abbigliamento, tra cravatte e sciarpe, ad una persona appena uscita dal negozio.

I poliziotti hanno sanzionato entrambi per inottemperanza alle misure anti Covid-19: il gestore con la chiusura del locale per 5 giorni e il cliente perché trovato fuori dal proprio comune di residenza senza giustificato motivo.

Continua a leggere

Cronaca Napoli

Napoli, Anm: nonostante lo sciopero in strada il 76% dei bus

Pubblicato

il

napoli
foto da google

Oggi a Napoli dove era programmata dalle sigle sindacali Fit Cisl e Faisa Confail un’astensione dal lavoro di 4 ore del trasporto pubblico locale ha circolato il 76 per cento dei bus con un’adesione allo sciopero del personale in servizio del 23,4 per cento.

Lo rende noto l’Anm (Azienda napoletana mobilita’) a conclusione dello sciopero previsto dalla ore 11 alle ore 15. Regolare l’esercizio della linea 1 della metropolitana che ha proseguito le corse per l’intera durata dello sciopero mentre si e’ registrato il blocco totale della circolazione per gli impianti Funicolari Chiaia e Montesanto.

La Funicolare Centrale ha invece proseguito il servizio anche oltre le fasce di garanzia fino alle 13.10 quando ha sospeso le corse per adesione del personale in servizio al secondo turno ed ha poi ripreso l’esercizio con la prima corsa pomeridiana delle ore 15.20. Complessivamente l’adesione allo sciopero del personale in servizio sulle Funicolari e’ stata del 42 per cento.

Sospeso il servizio degli ascensori pubblici Sanita’, Acton e Ventaglieri mentre ha funzionato regolarmente l’ascensore di Chiaia. Regolarmente in funzione anche il sistema di scale mobili intermodali del Vomero.

Continua a leggere

Le Notizie più lette