“ La raccolta differenziata a stenta a decollare. Gli effetti di questo stato di cose sono sotto gli occhi di tutti, con le campane per la raccolta della carta, del vetro, della plastica sovente piene, senza che si provveda per tempo e con costanza a svuotarle – esordisce Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari –. E se questo è già preoccupante per i cosiddetti RSU, rifiuti solidi urbani, diventa del tutto inaccettabile per i RUP, i rifiuti urbani pericolosi, tra i quali vengono annoverati i medicinali scaduti “.

            “ Per tali prodotti – prosegue Capodanno – l’ASIA, l’Azienda Servizi Igiene Ambientale, che opera sul territorio partenopeo, nel suo ecovademecum, nel pubblicizzare i modi con i quali attuare la raccolta differenziata, indica che i farmaci, privi di confezione, debbano essere portati e depositati direttamente negli appositi contenitori posizionati presso le farmacie “.

ADS

            “ Ma, nel collinare del Vomero, da una prima analisi, sembrerebbe che la presenza di questi contenitori, nei pressi delle farmacie, sia insufficiente rispetto all’effettivo fabbisogno  – puntualizza Capodanno -. Non solo ma l’aspetto più grave è che i farmaci, che potrebbero risultare nocivi per la salute, presumibilmente a ragione del fatto che i contenitori pieni non vengano svuotati con costanza e per tempo, sono sovente abbandonati sul marciapiede, nei pressi dello stesso contenitore, alla portata di tutti “.

LEGGI ANCHE  Covid, tornano sotto quota 100 i decessi in Italia

            “ Tutto ciò potrebbe contribuire a creare non poche preoccupazioni, dal momento che stiamo parlando di rifiuti pericolosi e, potenzialmente, nocivi per la salute umana – aggiunge Capodanno -. Per risolvere il problema andrebbe valutata l’opportunità di potenziale il sistema di raccolta dei RUP ma, nel frattempo, occorrerebbe provvedere, alla bisogna e con costanza, a svuotare i contenitori già presenti “.

            Sulle questioni sollevate, che s’inseriscono nel quadro più generale del difficile decollo della raccolta differenziata a Napoli, al fine di eliminare le  disfunzioni evidenziate, Capodanno chiede che vengano adottati, in tempi rapidi, dagli uffici preposti, tutti i provvedimenti del caso.



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Nola, restauro statua Ottaviano Augusto: nuovo look per il monumento in piazza Duomo

Notizia precedente

Napoli, emergenza rifiuti: la XI Municipalità lancia l’hashtag #Rispettoperleperiferie

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..