napoli



Napoli. Protestano gli abitanti dell’edificio di via Morelli che ospita anche la sede dell’Istituto autonomo case popolari, al civico numero 75. Da alcune settimane i porticati dell’antico edificio sono diventati il “buen retiro” di alcuni clochard. “E’ quasi impossibile transitare a piedi sotto i portici-protestano- perché l’olezzo è insopportabile. per carità cristiana niente contro questi poveri sfortunati. Ma non è possibile assistere a un simile degrado. E pensare che siamo di fronte al comando dei carabinieri e a due passi dal salotto buon di piazza dei Martiri. Non capiamo perché nessuno si occupi di questa gente”.

LEGGI ANCHE  Napoli, controlli ai Baretti di Chiaia: 150 persone identificate

Carlo Landolfi

ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Weekend a Ravello con i concerti de ‘La meglio gioventù’

Notizia precedente

Gino Rivieccio sarà il direttore artistico del Premio Massimo Troisi

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..