Napoli, scontro durante “La Radiazza” sul caso American Laundry. I Verdi: ‘Inaccettabile bloccare forniture agli ospedali, nessuno ha protestato o denunciato quando l’azienda era infiltrata dalla camorra’


Duro scontro tra il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli e il sindacalista degli operai della American Laundry Giampiero Cretella, appartenente alla sigla Femca-Cisl, durante la puntata di giovedì de “La Radiazza”, il programma condotto da Gianni Simioli in onda sulle frequenze di Radio Marte. A fronte della difesa dello sciopero selvaggio portato avanti da alcuni operai da parte di Cretella, Borrelli ha replicato duramente, chiedendo la ragione per cui nessuno dei lavoratori ha protestato quando l’azienda veniva infiltrata dalla camorra. “Ora salgono sui tetti – afferma Borrelli – ma mi chiedo dove fossero quando l’azienda dove lavoravano veniva infiltrata dalla malavita organizzata fino a ricevere un’interdittiva anti mafia. Dai documenti che ho avuto modo di leggere, tra l’altro, risulta che alcuni dei dipendenti sono legati a vario titolo ai clan. Nell’azienda risulterebbero in servizio addirittura i figli di alcuni camorristi. Lo spirito di questi personaggi è pienamente rappresentato dalle minacce che stiamo ricevendo sulle pagine social per aver criticato la decisione di interrompere di punto in bianco le forniture di biancheria agli ospedali”.

“Lo sciopero selvaggio che è stato portato avanti fino a ieri è un fatto gravissimo e inaccettabile. L’agitazione ha mandato in tilt gli ospedali, costringendoli a bloccare operazioni, visite e ricoveri. Interrompere le forniture ha significato portare avanti la battaglia sulla pelle dei malati. Esistono alcuni servizi che non possono essere interrotti, e quelli per gli ospedali sono tra questi. Un gesto che trasuda irresponsabilità da parte di coloro che lo hanno attuato”. “Addirittura – prosegue Borrelli – è dovuto intervenire il ministero dell’Interno che ha dovuto inviare 2.500 completi letto e 500 lenzuola monouso all’ospedale Cardarelli. Una fornitura straordinaria che rende pienamente l’idea di quanto sia stato grave il danno inflitto agli ospedali da questo sciopero selvaggio”.
Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati