Roma. Bimbo morto al nido: maestre ascoltate dai carabinieri: “Respirava male”. Alcune maestre dell’asilo nido del quartiere Appio, dove un bambino di 10 mesi è morto nella tarda mattinata, sono state ascoltate in caserma dai carabinieri. Secondo quanto riferito, il piccolo si sarebbe svegliato poco prima delle 13 in stato di agitazione e presentando difficoltà respiratorie. Quando sono arrivati i medici del 118 hanno tentato di rianimarlo ma era ormai troppo tardi. Il bambino durante il riposino ha iniziato ad agitarsi nel sonno. Un’educatrice si sarebbe avvicinata e vedendo le labbra cianotiche ha chiamato i soccorsi. Sul corpo non sono stati riscontrati segni di violenza. Il corpo del bimbo è ora all’istituto di Medicina Legale dell’università La Sapienza per essere sottoposto a un esame esterno. Davanti all’ingresso dell’asilo nido di via della Marrana ci sono due carabinieri della stazione Tuscolana che, assieme ai colleghi della Compagnia Piazza Dante, indagano sulla vicenda. Prima di aprire un fascicolo di indagine, la Procura di Roma è in attesa dei risultati dell’esame esterno sul corpo del bambino. L’ipotesi prevalente è quella di una morte naturale, ma una volta avuta la relazione dei medici i magistrati capitolini decideranno per quale reato procedere.



Cronache Tv



Altro Cronaca

Ti potrebbe interessare..