Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Ultime Notizie Oggi

Amministrative 2019: si andrà al ballottaggio in cinque grandi comuni del Salernitano

Pubblicato

il



Cinque dei sei grandi comuni della provincia di Salerno, con popolazione superiore ai 15 mila abitanti, saranno chiamati nuovamente alle urne tra due settimane (domenica 6 giugno) per eleggere il loro nuovo sindaco. In queste comunità, infatti, nessuno degli aspiranti primi cittadini, al primo turno di domenica 26 maggio, ha raggiunto il 50+1% dei consensi.
Solo a Nocera Superiore il sindaco uscente Giovanni Maria Cuofano è stato già rieletto alla guida del Comune con il 57.71% sconfiggendo il candidato del centrodestra Giuseppe Fabbricatore (26.10%), Domenico Oliva (8.49%), Raffaelina Ferrentino 4.37% e il grillino Carlo Mandara (3.32%). Ballottaggio, dunque, a Baronissi, Capaccio Paestum, Pagani, Sarno e Scafati.


PUBBLICITA

Caserta e Provincia

Castel Volturno: cittadini a rischio sfratto, “Il comune non dà il bonus affitti ricevuto dalla Regione”

Pubblicato

il

castel volturno

Da tempo la Regione Campania ha provveduto a versare nelle casse del Comune di Castel Volturno i bonus per la locazione a favore delle persone particolarmente svantaggiate, ad oggi però i cittadini in difficoltà non hanno ancora ricevuto alcun contributo.

A denunciare la situazione è stato Cesare Diana dell’Associazione C’entro, che ha dichiarato: “Il danno è enorme perché i proprietari sono sul punto di dare lo sfratto agli inquilini, di questo passo ci ritroveremo in strada decine di famiglie senza un tetto sulla testa. Non bastava il covid19 a stravolgere la vita di tutti, purtroppo si aggiunge anche il totale disinteresse dell’amministrazione comunale a rendere il prossimo Natale ancora più drammatico.”

“Sono tanti i castellani, – continua Diana – che hanno segnalato alla nostra associazione il problema e che non sanno più cosa fare. È triste vedere la preoccupazione negli occhi di padri di famiglia che temono di finire al freddo con i propri figli. Le Amministrazioni dovrebbero aiutare i cittadini in un momento difficile come questo, sia sotto il profilo sanitario che economico e sociale, invece continuano a giocare allo scaricabarile e a gestire in modo approssimativo la cosa pubblica.”

“Dopo l’assenza forzata del Sindaco Petrella, – conclude – non si prevede nulla di positivo da un’amministrazione che oggi non dovrebbe avere più scuse con tutti gli assessori al posto suo, scientificamente divisi tra i partiti in base al manuale Cencelli e con la Lega salda al comando con 3 consiglieri comunali e 2 assessori, e che oramai ha abbandonato ogni richiesta di atti. Evidentemente, il passaggio in maggioranza li ha convinti che gli atti stanno tutti a posto, miracoli del potere che logora solo chi non ce l’ha.”

Continua a leggere

Le Notizie più lette