Spari contro imprenditore, ritrovata l’arma ed il Rolex da 30mila euro arrestate già due persone

I carabinieri della stazione di San Prisco hanno ritrovato un Rolex del valore di 30 mila euro e una pistola utilizzata nel corso della rapina che un mese fa portò in cella Gennaro Musto, 29enne di Marano di Napoli, e Ferdinando Davide, 42enne di Napoli.
I due, in sella ad uno scooter Honda Sh, in via Stellato a San Prisco, rapinarono un 67enne imprenditore edile di Caserta. Dopo avere intimato la consegna dell’orologio di lusso, il rapinatore esplose tre colpi di pistola. In quel preciso istante però si trovò in transito la pattuglia dei carabinieri che si poneva al loro inseguimento.
I fuggitivi, a quel punto, dopo manovre azzardate prima di essere catturati si erano disfatti, per le stradine di campagne circostanti, sia dell’arma che del prezioso orologio che i militari oggi hanno recuperato. Ci sono ulteriori indagini in corso sull’episodio.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati