Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Benevento e Provincia

Il Riesame scarcera il presunto complice del rapinatore ucciso nel Beneventano

Pubblicato

in



Il Tribunale del Riesame di Napoli XII SEZ., accogliendo il ricorso proposto dall’avvocato Vittorio Fucci jr., ha revocato l’ordinanza di custodia cautelare  dell’obbligo di dimora a Perone Eugenio, di 48 anni, di , rimettendolo in libertà.

Nello scorso mese di febbraio, Perone era stato sottoposto ad ordinanza di custodia cautelare con ordinanza del Giudice delle Indagini Preliminari di , perché ritenuto gravemente indiziato di reato di favoreggiamento nei confronti di , ritenuto responsabile  dell’omicidio di .

Le indagini, che avevano portato all’emissione dell’ordinanza di custodia cautelare, erano fondate su intercettazioni telefoniche ed ambientali, nonché su dichiarazioni di collaboratori di giustizia.Il Tribunale del Riesame, tuttavia, ha revocato l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del Perone, rimettendolo in libertà.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Serie A: Il Benevento ricomincia con un’impresa

Pubblicato

in

Serie A: Il ricomincia con un’impresa

Gol, divertimento e soprattutto tante emozioni nel match vinto dal neopromosso Benevento in rimonta per 3-2 sulla Sampdoria. I sanniti, inizialmente sotto per 2-0, conquistano al “Ferraris” i primi tre punti in classifica, dall’altra parte blucerchiati vengono nuovamente sconfitti dopo il ko per 3-0 contro la Juventus. Ranieri si affida subito al nuovo acquisto Antonio Candreva, titolare sulla destra, in avanti spazio a Quagliarella in coppia con Bonazzoli. Filippo Inzaghi, al debutto ufficiale in stagione dopo il rinvio della prima giornata contro l’Inter, opta invece per il tridente composto da Insigne, Moncini e Caprari. All’8′ immediato il vantaggio della Sampdoria che approfitta di un brutto errore di Montipo’: Bonazzoli controlla il disimpegno sbagliato del portiere giallorosso e serve Quagliarella che da pochi passi mette in rete. Gara piacevole e ritmi abbastanza alti, con i blucerchiati che raddoppiano al minuto 18: cross perfetto dalla destra di Candreva, che pesca in area Colley, rimasto avanti dopo un corner. Il difensore gambiano tutto solo impatta di testa e firma il 2-0.

Da li’ il Benevento prova a reagire: prima con un tentativo di testa di Moncini respinto da Audero con un intervento miracoloso, poi con il gol che riapre il match al 33′ di Caldirola, abile a infilare l’estremo difensore doriano dopo un batti e ribatti in area di rigore. Nella ripresa pronti via ed i campani sfiorano il pari con un diagonale di Insigne. La formazione di Inzaghi continua a spingere e al 73′ riacciuffa il pari con un perfetto colpo di testa da calcio d’angolo ancora di Caldirola, che sigla una strepitosa doppietta all’esordio in Serie A. La Sampdoria non ci sta e all’84’ crea una ghiotta occasione con Gabbiadini che di testa centra il palo. A due minuti dal termine, pero’, e’ il Benevento a completare la rimonta compiendo il sorpasso con una perfetta staffilata rasoterra di Letizia. Festeggiano i sanniti, i doriani si rammaricano per il doppio vantaggio gettato al vento.

 

Continua a leggere



Benevento e Provincia

Migranti positivi: protesta nel Centro di accoglienza a Benevento

Pubblicato

in

Sarebbe la mancanza di cibo ed acqua ad aver causato una protesta inscenata all’ interno del Centro di accoglienza del Rione Liberta’, a , dove sono presenti anche cinque migranti positivi al Covid-19.

Momenti di tensione si sono verificati quando uno degli stranieri si e’ sporto da una finestra che affaccia sulla strada. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine ed un mediatore culturale che ha parlato con i manifestanti. Saranno trasferiti in un’altra struttura della provincia i sei migranti ospiti del centro di accoglienza di via Cocchia a Benevento risultati positivi al coronavirus. Il trasferimento dalla struttura del rione Liberta’ e’ in corso, non senza proteste da parte dei migranti. Uno di loro si e’ sporto pericolosamente da una finestra, minacciando di lanciarsi nel vuoto.

E’ stato convinto a desistere dalle forze dell’ordine che da due giorni presidiano la zona, dopo le tensioni registrate anche con i residenti del quartiere. L’altra notte e’ stato sventato anche un tentativo di fuga di alcuni ospiti che avevano annodato delle lenzuola per calarsi dalle finestre. Il sindaco di Benevento Clemente Mastella, preoccupato per le tensioni, ha chiesto al prefetto Francesco Cappetta la convocazione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette