Agente penitenziario strangolato da un detenuto nel carcere di Carinola, salvato da un collega

Agente della penitenziaria strangolato da un detenuto. Salvato da un collega. E’ accaduto nel carcere di Carinola. Violenza ed eventi critici negli Istituti Penitenziari della Campania e ad avere la peggio è sempre il personale della Polizia Penitenziaria. Stavolta un episodio molto grave è avvenuto nel carcere di Carinola, come racconta Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE: “giovedì un detenuto definitivo, con fine pena 2025 e inserito nel circuito Media sicurezza, già protagonista di altri eventi critici, ha aggredito i poliziotti di servizio nella Casa di Reclusione di Carinola. In particolar, un Assistente Capo coordinatore di Polizia Penitenziaria, nel tentativo di contenere la furia del detenuto che aveva stretto le mani al collo di altro collega, nella colluttazione ha subìto traumi e lesioni tali da essere ricoverato in via d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Caserta, ove gli veniva riscontrata anche una lussazione al braccio da sottoporre ad ulteriori controlli e gli veniva impiantato un tutore ortopedico”.

Contenuti Sponsorizzati