Benevento, gli autisti dei bus rifiutano il servizio per lo stadio: l’azienda offre benefit

Una indennità aggiuntiva di 50 euro e la maglia di Kragl, calciatore del Foggia Calcio. Dopo gli ennesimi episodi vandalici compiuti a margine di Foggia-Benevento, l’Ataf (l’azienda di trasporto pubblico urbano di Foggia) offre un ‘benefit’ a tutti gli autisti che si renderanno disponibili a svolgere il servizio stadio dedicato al trasporto della tifoseria avversaria durante gli incontri casalinghi. A seguito degli atti vandalici, infatti, alcuni autisti avevano chiesto maggiore sicurezza annunciando di non essere più disponibili a svolgere il servizio stadio. La proposta sta suscitato polemiche. “Roba da non crederci – afferma Antonio Vivoli, segretario provinciale Faisa-Cisal di Foggia -. Per 50 euro ed una maglietta di un calciatore non mettiamo a rischio la nostra incolumità”. “Tra le alte cose – aggiunge Vivoli – inizialmente pensavamo si trattasse di uno scherzo. Poi abbiamo avuto riscontro che la proposta seguiva un vertice tenuto tra Ataf, Foggia Calcio e Forze dell’ordine”. “Noi chiediamo – precisa il sindacalista – che venga rafforzata la scorta e che ci sia anche un uomo delle forze dell’ordine a bordo degli autobus perché l’autista si trova solo alla berlina dei tifosi e, il più delle volte, viene minacciato e pesantemente insultato”.

Contenuti Sponsorizzati