Aggiornato -

18 Agosto 2022 - 10:02

Aggiornato -

giovedì 18 Agosto 2022 - 10:02
HomeCalcioBenevento: il pareggio con il Brescia e il prosieguo del campionato

Benevento: il pareggio con il Brescia e il prosieguo del campionato

L’importantissima sfida della diciottesima giornata del campionato cadetto tra Benevento e Brescia si è conclusa con un pareggio che tutto sommato non scontenta nessuna delle due squadre, ma lascia anche un po’ di amaro in […]

google news

L’importantissima sfida della diciottesima giornata del campionato cadetto tra Benevento e Brescia si è conclusa con un pareggio che tutto sommato non scontenta nessuna delle due squadre, ma lascia anche un po’ di amaro in bocca per la mancata possibilità di bloccare una diretta concorrente per i playoff, se non per il passaggio diretto alla serie A.

Il pareggio del 30 dicembre porta comunque a quattro la striscia di risultati utili del Benevento, che dopo la brutta sconfitta casalinga di inizio mese contro il Verona ha poi inanellato includendo l’ultima gara due pareggi e due vittorie; ruolino di marcia che la colloca al momento al sesto posto in classifica a quota 29, ma a solo tre punti dalla seconda che è appunto il Brescia in questo momento. In prossimità del giro di boa quindi tutto è ancora incertissimo e se una squadra riuscisse ad infilare un filotto di successi importante potrebbe lanciarsi in fuga verso la promozione diretta nella massima serie, sogno proibito (ma non troppo) di tutti i tifosi.

Il Benevento ha giustamente impostato in modo aggressivo la partita contro il Brescia, come testimoniato anche dal conteggio dei corner 8 a 2 per i padroni di casa; purtroppo però durante il primo tempo non è riuscito a sbloccare il risultato, complice anche la sfortuna su un bellissimo tiro di Roberto Insigne che ha fatto la barba al palo gelando il sangue dei giocatori e dei supporter lombardi.

Stesso copione nel secondo tempo dove però il Brescia riesce a passare in vantaggio con un tiro di sinistro di Torregrossa. La disperazione dei tifosi sanniti dura poco però, perché solo dopo sei minuti la pressione del Benevento dà i suoi frutti. Cistana, nel tentativo di mettere la palla in corner, beffa invece goffamente il portiere Alfonso con una autorete che rimette in parità il match. Non ci saranno più reti fino alla fine. Da registrare un po’ di tensione tra i giocatori nel finale, ma c’era da aspettarselo vista la classifica delle due contendenti. L’arbitro riesce a tenere la situazione sotto controllo con quattro cartellini gialli e espellendo il mister Bucchi per proteste eccessive. L’allenatore chiedeva l’ammonizione, che probabilmente c’era, per Bisoli già sanzionato in precedenza e che quindi avrebbe dovuto essere espulso.

In ogni caso, il risultato di parità è tutto sommato giusto per quanto fatto vedere dalle due formazioni nel corso dei novanta minuti. Bisogna considerare inoltre che il Brescia al momento ha il secondo miglior attacco in trasferta del campionato di serie B con 14 reti all’attivo (il primo è il Lecce con 17), pertanto aver resistito alla forza d’urto lombarda è una notizia confortante in vista del proseguimento del torneo cadetto.

Il Benevento questa stagione si è infatti presentato con una formazione molto competitiva, e all’inizio del campionato in molti vedevano bene la squadra campana; ad esempio il sito di scommesse online Unibet dava il Benevento favorito per la qualificazione ai playoff, piazzandolo di fatto tra le eccellenze del campionato di serie B.

Curiosità: questo tra Benevento e Brescia è il primo pareggio tra le due squadre, che si erano affrontate solo due volte in precedenza, ed in entrambi i casi la partita si era conclusa con la vittoria della formazione che giocava in casa.

Ora per il Benevento ci saranno alcuni giorni di vacanza, poi i ragazzi di mister Bucchi torneranno in campo nel prestigiosissimo palcoscenico di San Siro, per la sfida di Coppa Italia contro l’Inter, e dopo riprenderanno le partite di campionato. Prossime sfide contro Lecce, Venezia e Salernitana. I risultati delle prossime tre sfide saranno fondamentali per capire quali sono le reali potenzialità e ambizioni della squadra. La città è pronta per riassaggiare la serie A e ha voglia di grandi sfide, speriamo che i giocatori non deludano le aspettative!

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

google news

Leggi anche

Rogo di Pantelleria, aperta un’inchiesta: due i punti di innesco

La procura di Marsala, diretta da Roberto Piscitello, ha aperto un'inchiesta per individuare le cause del devastante rogo di Pantelleria. Gia' nella notte il capo...

Meteo Napoli, ancora caldo e afa: il termometro arriva a 37°C.

Meteo Napoli, ancora due giorni di caldo e afa poi la parte finale estate sarà più piacevole caratterizzata anche da piogge. Ma in questi giorni...

Napoli, rischio crollo: chiuse le storiche scale del Petraio

Rischio crollo al Petraio: la Protezione Civile ha chiuso le scale di via Luigia Sanfelice, nel Vomero, dopo una serie di segnalazioni dei residenti....

Morto Niccolò Ghedini, storico avvocato di Berlusconi

Niccolò Ghedini nato a Padova nel 1959, eletto con Fi dal 2001, penalista a consigliere politico del Cav
spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita