Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Mourinho non è più l’allenatore del Manchester United

Pubblicato

in



José Mourinho non è più l’allenatore dei Red Devils. Lo ha annunciato lo stesso club inglese, con un breve comunicato sui suoi profili social: “Il Manchester United ha annunciato che José Mourinho ha lasciato il club – la nota ufficiale. Vogliamo ringraziarlo per il lavoro svolto in questo periodo e augurargli i migliori successi per il futuro”. Non è chiaro se Mourinho abbia lasciato lo United come si evincerebbe dalla breve nota del club o se sia stato licenziato. Formula volutamente vaga per evitare complicazioni legali dal momento che gli avvocati delle due parti stanno lavorando in queste ore per trovare una soluzione per la rescissione del contratto e l’indennizzo che spetterà al portoghese (pare circa 30 milioni di euro), legato allo United fino al 2020. Mourinho potrebbe aver chiesto di rendere pubblica la separazione sotto forma di addio volontario per questioni di immagine. “Un nuovo manager – scrive il club – sarà nominato fino al termine della stagione in corso, mentre il club avvierà un processo di reclutamento più approfondito per un nuovo manager a tempo pieno”, in vista del prossimo campionato. Potrebbe trattarsi di Michael Carrick ritiratosi al termine dell’ultima stagione, era subito entrato a far parte dello staff tecnico del Manchester.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Benevento,Insigne: ‘Lukaku fa paura anche dalla tv, ma con Inter per dire la nostra’

Pubblicato

in

Calcio Benevento,Insigne: Lukaku fa paura,ma con Inter per dire la nostra

“Non abbiamo fatto ancora nulla, la montagna da scalare è alta: ci dobbiamo far trovare pronti”. Così Roberto Insigne, attaccante del Benevento, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, torna sul successo in casa della Sampdoria. “Dopo il 2-0 non avevamo paura di niente, soprattutto per aver giocato bene i primi 20’, tenevamo sempre palla, abbiamo fatto noi la partita, ero sereno”, ha spiegato. “Questa società crede in me e con essa anche Inzaghi, io sono sempre a disposizione: se faccio quel che devo fare e lo faccio al meglio, trovo sempre spazio. Mi hanno affiancato un giocatore di qualità e di esperienza come Iago Falque, ma dirò la mia sempre. Dimostrerò a tutti che io devo giocare”. Sul tecnico Inzaghi: “È molto simpatico, tranquillo. Ha sempre voglia di fare, è un vero martello, dopo la partita stava già guardando alla prossima contro l’Inter”. “Pronti per il match? Se facciamo le cose che dobbiamo fare, come contro la Sampdoria, gestendo il gioco, potremmo dire la nostra, nonostante una squadra forte come l’Inter. Lukaku? Fa paura anche dalla tv”, ha sorriso Insigne.

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette