Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

Il Teatro La giostra di Napoli dedica una settimana alla musica con ‘Musica in…Giostra’

Pubblicato

in



La proposta artistica 2018/20109 del di estende lo sguardo alla , cui ha dedicato, nel mese di dicembre, , un focus di un’intera settimana con tre appuntamenti consecutivi, per dare corpo ed evidenza ai linguaggi musicali della nostra scena. Il primo appuntamento, programmato per mercoledì 5 dicembre, è con Una notte con le stelle e con te di e con Maurizio Murano, che evoca gli autori e i musicisti più amati dall’artista partenopeo nei suoi primi venti anni di carriera. Uno spettacolo dove la contaminazione di generi e di stili fa da struttura portante, e il filo conduttore è unicamente il grande e travolgente amore per il Teatro e per la Musica. Shakespeare, Di Giacomo, Valentine, Gaber, Leoncavallo, De Simone, De Gregori, Viviani, Waits, Patroni Griffi, sono solo alcune delle stelle che illumineranno il cielo. Ad accompagnare Murano saranno Michele Bonè (arrangiamenti e chitarra) e Andrea Bonetti (fisarmonica). Venerdì 7 dicembre sarà la volta di in FiorenzaCantaViviani, spettacolo che nasce con l’intento di riportare all’attualità i temi principali dell’opera del grande commediografo stabiese: la prostituzione, la malavita, gli emarginati, la disoccupazione. Il linguaggio musicale è tipico del popolo rappresentato nelle opere di Viviani: la tarantella nelle sue molteplici forme e la tammurriata. Il sound, inasprito da tammorre e chitarra battente, rievoca il gioioso clamore dei vicoli, la compianta lontananza di un marinaio, la folle disperazione degli zingari, l’orgoglio malinconico di Bambenella. Attraverso i brani più rappresentativi e i contenuti multimediali che caratterizzano lo spettacolo, Fiorenza conduce lo spettatore in quello straordinario universo che è Napoli, con i suoi tesori e il suo degrado, svelandone la poetica e, talvolta, la cruda verità. Ad accompagnare Fiorenza Calogero (voce e tamburi a cornice) in scena saranno Marcello Vitale (chitarra battente e direzione musicale) e Carmine Terracciano (chitarra napoletana).
A chiudere il ciclo di appuntamenti, sabato 8 dicembre, sarà in La faccia Immacolata, un viaggio affascinante nel cuore del sud, il sud dei viaggiatori, della gente di mare e delle leggende, attraverso storie di eroi sconosciuti e favole lasciate a riva.
Sono storie di donne magiche e viaggiatori coraggiosi, in un concerto/racconto con due anime, quella delicata e magica di Patrizia Spinosi, artista affascinante e dalla forte personalità artistica, e quella ritmica e nervosa di Gennaro Monti, con la partecipazione di Sonia De Rosa. Un viaggio accompagnato da un percorso musicale affascinante che parte da Napoli per ritornarci solo dopo aver raccolto e accolto, che si avvale della direzione musicale e le chitarre di Michele Bonè, le chitarre e gli effetti speciali di Davide De Rosa e Gennaro Monti.

Continua a leggere
Pubblicità

Caserta e Provincia

Aversa, Abbazia S. Lorenzo: domenica 25 il concerto itinerante Cantate Domino

Pubblicato

in

aversa abbazia s lorenzo

L’iniziativa nata dalla collaborazione tra l’ensemble vocale “La Vaga Aurora”e l’Associazione “in Octabo”, che illustrerà in una visita guidata i tesori dell’Abbazia. Posti su prenotazione.

 

 

e cultura, arte e spiritualità: domenica 25 ottobre 2020 alle ore 19,00, il Complesso Abbaziale di S. Lorenzo Aversa ospiterà l’evento speciale “Cantate Domino … Ad Septimum”.
Si tratta di un concerto “itinerante” curato dall’Ensemble vocale “La Vaga Aurora” e dall’Associazione “In Octabo”, un’originale e affascinante combinazione tra esibizione canora e visita guidata alla scoperta della magnifica Abbazia benedettina.

“L’intento è quello di svelare agli occhi degli spettatori i luoghi storici della città di Aversa, valorizzandoli con eventi artistici e manifestazioni di carattere culturale”, spiegano Angela Fusco e Angela Di Foggia, membri rispettivamente dell’ensemble vocale e dell’associazione culturale. “Con il suo magnifico sagrato e i due bellissimi chiostri rinascimentali, l’abbazia di S. Lorenzo diventa un palcoscenico a cielo aperto per una esibizione di canto a cappella che ripercorre tutto il patrimonio musicale del ‘500, tra villanelle, madrigali e musica sacra”. La visita guidata condurrà il pubblico alla scoperta di uno dei luoghi più antichi della città, tra curiosità e storia, e sul finire del percorso si potrà ancora godere della musica con una sosta breve all’interno della chiesa.

L’iniziativa di domenica prossima fa parte del percorso culturale ideato nell’ambito delle celebrazioni per l’anno giubilare, a 25 anni dalla riapertura al culto dell’Abbazia. Patrocinato dal Comune di Aversa, l’evento si svolgerà in sicurezza rispettando i protocolli previsti dalle normative anti Covid19.

Per questo motivo si rende necessaria la prenotazione al numero 328 0085303.

Continua a leggere

Le Notizie più lette