Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Angri

False assunzioni e truffe all’Inps: 65 indagati tra imprenditori, commercialisti e lavoratori

Pubblicato

in



Accuse a vario titolo che vanno dall’associazione a delinquere fino alla truffa, oltre sessanta capi d’accusa per sessantacinque indagati nell’ambito dell’inchiesta su e truffe ad e Agenzia delle Entrate, una truffa ribattezzata “Leonardo” dagli investigatori.
Tutte le persone coinvolte sono tra Nocera Inferiore, Angri, Pagani, Sant’Antonio Abate e Scafati. Le posizioni ritenute dagli investigatori al vertice sono quelle dei commercialisti Domenico Desiderio e Arcangelo Battimeli, l’antiquario Ottavio Carusti, l’angrese Sabato Abagnale e i commercianti Aurelio Salierno di Scafati e Vincenzo Carusti. Il giudice per le indagini preliminari firmò circa 40 misure di sequestro dei beni per un valore complessivo di circa 7 milioni di euro. La procura di Nocera ha ricostruito il sistema criminale che prevedeva la costituzione fittizia di una serie di rapporti di lavoro verso delle società non funzionanti per conseguire, una volta maturate, le prestazioni previdenziali. Gli investigatori ritengono la mente di tutto il sistema Ottavio Carusti, definita appunto “collante del sistema delinquenziale”. Carusti fu associato ad una serie di soggetti per costituire società vuote intestate a prestanome per assumere e poi licenziare lavoratori che avessero maturato i requisiti per ottenere disoccupazione, permessi per malattia e maternità. Il danno per l’Inps stimato è di circa due milioni di euro. Sarebbe stata truffata anche l’Agenzia delle Entrata che versava crediti di imposta richiesti da buona parte dei soggetti. Le società creare avevano la funzione di assumere lavoratori ma anche di emettere fatture per operazioni inesistenti ma imponibili e così allo stesso tempo si truffava sia l’Inps che Agenzia delle Entrate. A raccontare il sistema fu lo stesso antiquario Carusti che dopo l’attività di antiquario si occupava di generi alimentari. Era lui infatti a cercare persone disponibili ad intestarsi fittiziamente le aziende a patto di dividere i soldi dell’Inps, inoltre l’uomo fece anche i nomi dei commercialisti a quali si rivolse per delle consulenze.

Continua a leggere
Pubblicità

Angri

Covid-19: balzo dei contagi a Pagani, nuovo positivo ad Angri

Pubblicato

in

Covid-19: balzo dei contagi a Pagani, nuovo positivo ad Angri
Nella città di Sant’Alfonso si sono registrati altri 11 casi positivi, il totale sale a 63. Ad Angri aumentano i guariti, Ferraioli: “Saremo del tutto tranquilli quando la situazione dei contagiati si starà stabilizzata come qualche settimana fa”

Nuovo balzo nei contagi nella città di Pagani. Dal Centro Operativo Comunale comunicano che sono state registrate altre 11 persone positive al Covid-19, che si trovano tutte in isolamento domiciliare e sono asintomatiche. Il totale dei positivi, dunque, salgono a 63.
Un altro contagio si registra anche ad Angri, dove, contemporaneamente, altri tre cittadini sono stati dichiarati guariti. Il totale dei positivi sale a 24, mentre i guariti sono 56.

Continua a leggere

Le Notizie più lette