Donna ricoperta di formiche in ospedale, i 5Stelle: ‘Chiediamo la rimozione del dg dell’Asl Na 1’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sul caso della donna intubata sommersa di formiche all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli “pretendiamo che si individuino i reali responsabili, dal presidente De Luca al direttore generale dell’Asl Napoli 1 la cui rimozione rappresenta oggi l’effetto più ovvio”. Lo dichiara Valeria Ciarambino, consigliere regionale campano del Movimento 5 Stelle. “Le immagini, purtroppo per nulla inedite in Campania, di una donna intubata ricoperta di formiche al San Giovanni Bosco – spiega Ciarambino – sono solo l’ultimo esempio emblematico del disastro sanità della nostra regione. Un caso di ordinaria quotidianità, nient’affatto casuale ma frutto di una lunga serie di scelte scelletate, del quale fingono di sorprendersi i tanti ipocriti che in queste ore vanno spendendosi in dichiarazioni intrise di finta indignazione. Una vicenda vergognosa che, assieme a decine di altre denunciate in questi tre anni e mezzo di consiliatura De Luca, ha un solo responsabile, ovvero il governatore della Campania. Un uomo il cui peccato originario è stato quello di stravolgere i criteri di nomina dei direttori generali, ascrivendole alla sua totale discrezione, per poi arricchirli aumentando con un colpo di mano le loro indennità sotto il sole di Ferragosto”. Secondo Ciarambino “il risultato è stato quello di piazzare in ruoli di vertice della sanità campana persone scelte senza trasparenza né meriti, salvo quello di assoluta fedeltà al presidente di questa regione. Oggi si proverà a far ricadere tutte le colpe su capri espiatori”. De Luca, sottolinea Ciarambino, “ha annunciato la volontà di sperperare decine di milioni di denaro pubblico per realizzare altri ospedali in giro per la Campania, mentre presidi come il San Giovanni Bosco, sprovvisto addirittura di Triage, versano da anni in uno stato di totale degrado e abbandono. Stesse condizioni che caratterizzano la gran parte degli ospedali storici e nevralgici della nostra regione. In questi 3 anni ogni risorsa è stata investita nel simbolo della più grande passerella politica della sanità regionale, l’Ospedale del Mare. Un presidio che ancora oggi è al 50% della sua operatività e per il quale servirà chissà quanto altro tempo ancora perché sia a pieno regime. Il nostro appello – conclude Ciarambino – è ai consiglieri della Campania, a cui nei prossimi giorni sottoporremo un documento che inchioderà De Luca alle sue responsabilità nella pessima gestione della sanità regionale. Sottoscrivessero il nostro atto, dimostrando che la loro indignazione non è soltanto l’ennesimo atto ipocrita sulla pelle dei cittadini della Campania”.





LEGGI ANCHE

Oroscopo di oggi 4 marzo 2024

Oroscopo di oggi 4 marzo 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato. Approfitta di questa carica positiva per portare avanti i tuoi progetti e raggiungere i tuoi obiettivi. Toro: In giornata potresti sentirti un po' confuso e indeciso riguardo a una scelta importante da fare. Prenditi il tempo necessario per riflettere e ascoltare la tua voce interiore. Gemelli: Oggi potresti ricevere delle notizie inaspettate che potrebbero portare un...

Notte di spari a Pomigliano e Nola: colpi contro un garage e un’abitazione

Esplosioni di colpi d'arma da fuoco, nella notte appena trascorsa a Nola e Pomigliano D'Arco. Nella frazione Polvica di Nola, i carabinieri della compagnia di Nola sono intervenuti ieri in tarda serata per l'esplosione di proiettili contro la saracinesca del garage di un residente. Fortunatamente non si sono registrati feriti e le indagini sono in corso per comprendere l'accaduto, con i militari del nucleo investigativo di Castello di Cisterna al lavoro. Allo stesso tempo, a Pomigliano...

Geolier mantiene la promessa e porta il premio cover sulla tomba dell’amico Daniele

Geolier porta il premio cover sulla tomba dell'amico Daniele Geolier, il rapper di Secondigliano, ha recentemente mantenuto una promessa toccante fatta al suo defunto amico Daniele Caprio. Dopo la perdita di Daniele a causa di un sarcoma, Geolier ha deciso di onorare la memoria dell'amico portando il premio vinto dalla collaborazione con Gigi D'Alessio, Gué e Luché sulla sua tomba. Di nome Emanuele, Geolier ha mostrato il suo lato più umano visitando la famiglia di...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE